Il Rotary Club L’Aquila Gran Sasso, una serie di incontri per la conoscenza del territorio

Lo scorso 10 settembre la tappa "L'Aquila svelata"

di Redazione | 12 Settembre 2021 @ 00:41 | CULTURA
Luisa Di Laura con Leonardo Torelli e Andrea Sabatini
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Rotary Club L’Aquila Gran Sasso d’Italia ha organizzato una serie di incontri per coinvolgere soci e amici nella conoscenza della storia della cultura e dell’arte nel nostro territorio. Venerdì scorso, 10 settembre, ha avuto un grande successo la prima tappa: una visita guidata alla mostra di pittura “L’Aquila svelata” allestita dalla casa d’aste Gliubich, nello splendido Palazzo Cipolloni Cannella nel centro storico di L’Aquila, dove i partecipanti si sono potuti soffermare sulle opere di artisti del calibro di Teofilo Patini, Filippo Palizzi, Francesco Paolo Michetti, Basilio Cascella, Carlo Patrignani, Tito Pellicciotti, Costantino Barbella, Michele Cascella, Remo Brindisi, Fulvio Muzi, Amleto Cencioni, Marcello Mariani ed altri fino ad arrivare ad artisti di grande fama nell’ambito dell’arte moderna e contemporanea, particolarità della visita è stata l’illustrazione delle opere a cura degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di L’Aquila Leonardo Torelli, Mara Ciuffetelli, Ivelina Fragassi, Marica Risdonne e Lorenzo Amedei che, con la già laureata Giordana Dennis, fanno parte di un progetto pilota che vede gli studenti dell’Accademia proiettati nel mondo del lavoro culturale reale.

Le opere di arte moderna sono state illustrate da Andrea Sabatini, responsabile del settore “Arte moderna e contemporanea”della stessa casa d’aste.

“Abbiamo l’occasione di un incontro con le radici della nostra cultura moderna – ha detto la Presidente del Rotary Club L’Aquila Gran Sasso Luisa Di Laura dando il benvenuto agli ospiti, ci sentiamo in dovere di contribuire a valorizzare il patrimonio artistico della nostra città e del nostro
territorio e il primo passo è la conoscenza. Davanti a questi capolavori possiamo comprendere il grande respiro che rende viva la nostra Comunità nonostante le terribili avversità che siamo stati chiamati a superare, è anche questo un luogo dove trovare la forza e da dove costruire il futuro”.

La visita è stata introdotta da Roberta Gargano, comunicatore del Rotary Club L’Aquila Gran Sasso, che ha evidenziato come nell’ambito dell’arte, e più in generale nella cultura, imprese come la Galleria Gliubich, che per loro natura devono produrre lavoro e ricchezza, riescono ad essere, al contempo, luoghi fondamentali per la crescita e l’educazione al bello delle nuove generazioni e ha ringraziato Gianluca Gliubich per la sua intuizione: un posto così straordinariamente pieno di bellezza, sempre aperto nel cuore della città, rappresenta un valore ed un’occasione per tutti.


Print Friendly and PDF

TAGS