Il Ritratto di Margherita d’Austria a L’Aquila Capitale della Cultura 2026

di Redazione | 10 Luglio 2024 @ 15:52 | CULTURA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “In occasione di L’Aquila Capitale della Cultura 2026, avremo l’onore di portare nel capoluogo abruzzese il ritratto di Margherita d’Austria, detta la Madama”. Lo ha annunciato oggi, in occasione della conferenza stampa ‘Palazzo Madama e Palazzo Margherita: Roma e L’Aquila unite nel segno della Madama austriaca’, che si è svolta nella sala Nassiriya in Senato, il senatore aquilano di Fratelli d’Italia Guido Liris.

“L’idea di portare a l’Aquila, nel 2026, il quadro di Margherita d’Austria, che fa parte della collezione degli Uffizi – ha proseguito il parlamentare di FdI – è una delle numerose iniziative che intendiamo mettere in campo in vista di L’Aquila Capitale della Cultura. Un percorso – ha rilevato – che ruota intorno alla figura della Madama d’Asburgo e che abbraccia diversi territori italiani, a partire dal nostro Abruzzo per arrivare a Roma, Firenze, Napoli, Parma e Piacenza, fino alle Fiandre, nel cuore dell’Europa. Un percorso non solo culturale, volto a intercettare flussi turistici e a valorizzare il nostro territorio”, ha concluso Liris.

Sovrana illuminata, tra i personaggi italiani che hanno segnato il Cinquecento europeo, Margherita d’Austria per tempra, cultura e indole rappresenta ancora oggi un modello di riferimento.  Ereditò nel 1537 palazzo Madama, dal primo marito, Alessandro de Medici. A palazzo Margherita, a L’Aquila, giunse il 16 dicembre 1572, accorta come una regina dal popolo aquilano. Il presidente Cespa ha illustrato il tracciato naturalistico e culturale su cui si snoda il cammino di Margherita d’Austria,  che tocca diverse regioni italiane, tra cui l’Abruzzo. 

Alla conferenza stampa erano presente una nutrita delegazione di enti e associazioni del cammino di Margherita e la Madama in abiti d’epoca che hanno poi raggiunto il dipinto.


Print Friendly and PDF

TAGS