Il prefetto Di Vincenzo istituisce il ‘Gruppo di lavoro incendi boschivi’

di Redazione | 06 Dicembre 2023 @ 15:50 | AMBIENTE
Incendi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Presieduto dal Prefetto dell’Aquila, Giancarlo Di Vincenzo, si è svolto questa mattina, presso la sede del Comune di Sulmona, un Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.
All’incontro hanno preso parte il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Sulmona, il
Sindaco di Sulmona, il Questore con i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia
di Finanza.
La riunione, ha posto l’attenzione sulla realtà di Sulmona, che costituisce il polo maggiormente
rappresentativo della Valle Peligna, meritevole di dedicata riflessione su diversi specifici argomenti, con
una accurata disamina del quadro della sicurezza urbana.
Il Sindaco di Sulmona, nel ringraziare il Prefetto per l’attenzione rivolta alla città, ha illustrato in
apertura di riunione lo stato della situazione generale, evidenziando come l’amministrazione da tempo
collabori proficuamente con le Forze dell’Ordine, al fine di mantenere alta l’attenzione sui vari fenomeni
che possano turbare la qualità del vivere quotidiano.
Il Questore e i Comandanti dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza hanno illustrato le
attività di contrasto in corso per garantire le migliori e più adeguate risposte alla cittadinanza, seppur in
presenza di dati statistici sulla criminalità che non ingenerano particolari e rilevanti punte di criticità
territoriali.
Il Prefetto, che ha evidenziato l’attenzione posta in essere dal Comitato sull’intera zona, al fine
garantire alla popolazione, nonostante un quadro sostanzialmente rassicurante al momento, una
percezione di sicurezza sempre più elevata, ha inoltre posto l’accento sul tema degli incendi boschivi
nell’area sulmonese, in particolare su quelli che periodicamente interessano la zona del Monte Morrone.
Sul tema il Prefetto ha proposto l’istituzione di uno specifico Gruppo di Lavoro, iniziativa condivisa
da tutti i presenti, che abbia l’obiettivo di sincronizzare al meglio le iniziative di contrasto al fenomeno, in
un’ottica di prevenzione e dissuasione, anche al fine di comunicare efficacemente alla popolazione
l’elevato senso di attenzione che sarà posto sulla zona in modo capillare dalle Forze dell’Ordine e da tutti
i soggetti istituzionali che concorreranno allo sviluppo dell’iniziativa.


Print Friendly and PDF

TAGS