Il mondo in un borgo. Al via il Sulmona International Film Festival

di Carmen Marinacci | 27 Ottobre 2022 @ 06:19 | IL MONDO DELLO SPETTACOLO
film cinema
Print Friendly and PDF

Spegne 40 candeline il Sulmona International Film Festival, la kermesse messa in scena nel delizioso borgo abruzzese, fiera del proprio carattere innovativo ed all’avanguardia, mettendosi in prima linea per la promozione e la valorizzazione di quel cinema emergente, inaspettato, fatto di uomini, musiche ed immagini che si mostrano con l’umiltà del neofita ma con la forza di voler far sentire anche la propria voce.

Ed in punta di piedi, nel corso degli anni, la manifestazione ha contribuito alla scoperta di nomi che oggi ritroviamo nei manuali cinematografici…e non solo; nomi come Emanuele Crialese (Respiro, Porta d’oro, Terraferma), Luca Guadagnino (Melissa P., I am Love, A Bigger Splash), Saverio Costanzo (Privato, In memoria di me, La solitudine dei numeri primi, Hungry Hearts), Michelangelo Frammartino (Il Dono, Le quattro volte), Franco Battiato (Perduto Amore, Musikanten) e men che meno Paolo Sorrentino (Le conseguenze dell’amore, Il divo, La grande bellezza).

A sfidarsi saranno cortometraggi provenienti da tutto il mondo, un genere cinematografico che riesce a racchiudere nella concezione di tempo la fluidità degli eventi, dove tutto scorre più  veloce ma senza dissipare i particolari. La storia grida, anche se fatta di silenzi.

Dal 27 al 30 ottobre Sulmona diventa una madre che accoglie appassionati del cinema e non solo; oltre a fare indigestione di pellicole, il centro storico diventa museo con la mostra “40. Scatti e ricordi dall’Archivio Sulmonacinema”, testimonianza delle precedenti edizioni della manifestazione e dei suoi protagonisti, e, chi volesse respirare natura, non deve far altro che partecipare alle due giornate ecologiche “Sulmona siamo noi” e la “Cicloturistica della biodiversità”.

L’apertura del concorso è prevista per giovedì 27 con i primi cortometraggi; alle 21 verrà proiettato il lungometraggio fuori concorso, “Ti mangio il cuore” con Elodie e Francesco Patanè, presente in sala. Stesso programma per venerdì 28, con la proiezione di “Nostalgia” di Mario Martone a fine gara. Sabato 29 alle 18 ci sarà l’intervista al super ospite di questa quarantesima edizione, il regista Matteo Rovere, per concludere con il lungometraggio “Per niente al mondo” di Ciro D’Emilio. La premiazione avverrà Domenica 30 con l’altro ospite del Siff l’attrice Anita Caprioli.

Sarà un viaggio sensoriale, emotivo, analitico, attraverso occhi, parole e luoghi lontani e diversi dai nostri, mostrandoci prospettive verso cui siamo distratti o che scegliamo di ignorare, per capire che, in fondo, l’animo umano non conosce trincee.


Print Friendly and PDF

TAGS