Il mondo della notte riparte dal sindacato. Dj Claudio Spagnoli: rischiamo di essere dimenticati

di Matilde Albani | 04 Giugno 2020 @ 07:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Dal 22 febbraio tutto il sistema dell’entertainment notturno si è dovuto fermare. Da allora migliaia di professionisti del settore non percepiscono retribuzioni e altrettanti, per i più svariati motivi, non possono accedere agli ammortizzatori sociali.

Per rispondere a questa esigenza è nato il Sils, Sindacato italiano lavoratori dello spettacolo, composto da svariate figure, tutti professionisti affermati, con un sistema rappresentativo regionale.

“Un punto di partenza per riunirci sotto un’unica voce, racconta a Laquilablog il dj aquilano Claudio Spagnoli, e soprattutto per dare risposte a noi e alle nostre famiglie. Rischiamo di essere dimenticati e questo “mondo” sta rischiando un grosso disastro economico”.


Print Friendly and PDF

TAGS