Il ministro Franceschini da Fabio Fazio per parlare di turismo, teatro, musei, aiuti

di Redazione | 04 Maggio 2020, @07:05 | CULTURA
Print Friendly and PDF

Il Ministro per i Beni e le attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini,  torna in prima serata sul piccolo schermo, intervistato da Fabio Fazio a Che tempo che fa.

“Il mio impegno è totale nel sostenere il mondo della cultura, il quale non è fatto solo di star ma anche di migliaia di lavoratori con contratti complicati, intermittenti, pagati poco. Volevo ricordare che abbiamo esteso la cassa integrazione anche a coloro che non ne avevano diritto normalmente, la misura dei 600 euro ha aiutato molti lavoratori della cultura”, ha dichiarato Dario Franceschini in diretta a Che tempo che fa.

“Stiamo lavorando per abbassare il limite delle 30 giornate a 5 o a 7 giornate [ovvero le giornate minime di lavoro che devono essere state registrate nel 2019 per rientrare in questo tipo di aiuti, n.d.R]. Ho firmato dei decreti di 33 milioni di euro che vanno ad aiutare i più deboli, comprese tutte quelle compagnie di danza, teatro, musica che non prendevano contributi dal Fondo Unico dello Spettacolo. Ci sono anche 13 milioni per tutti coloro che hanno un reddito sotto ai 20 mila euro e che percepiscono poco dal diritto d’autore: artisti, musicisti, autori. Anche quelli che non fossero coperti dalle misure di carattere generale, riceveranno un aiuto con questo fondo di emergenza”.

Per quanto riguarda il settore teatrale: “i problemi non sono solo nella platea, ma anche sul palco”, riferendosi all’impossibilità di garantire adeguate misure di sicurezza in questi luoghi – fa un paragone con i musei, più facili da riaprire poiché vi si potrà accedere “singolarmente, contingentati, come nei negozi”.  “Anche riaprire le librerie sembrava un atto assurdo, ma l’abbiamo fatto, poiché il libro è un pezzo essenziale della nostra vita. Io credo – e sarà da confermare – che i musei riapriranno e saranno in grado di garantire le norme di sicurezza ai visitatori. In Italia ci sono 4 mila musei: non riapriranno tutti, riapriranno gradualmente quelli che saranno in grado di farlo”, ha concluso.  

https://www.raiplay.it/video/2020/04/Che-Tempo-Che-Fa-15d239c5-64a1-4c8c-8efe-0a9729a74a13.html


Print Friendly and PDF

TAGS