Il Gssi acquista per sei milioni l’edificio della ex Sanatrix

di Redazione | 11 Aprile 2024 @ 12:13 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Dopo una lunga indagine di mercato allo scopo di individuare immobili da adibire ad uffici per docenti, ricercatori e amministrazione, il GSSI (Gran Sasso Science Institute) ha acquistato per sei milioni l’edificio della ex sede della Sanatrix. Lo riporta il giornale Il Centro.

La rettrice del GSSI, Paola Inverardi, spiega che l’obiettivo sarebbe quello di ridurre le spese, eliminando quelle di affitto dell’edificio Mariani.

L’altra proposta era arrivata dalla Cima Srl per l’edificio del Grand Hotel e del Parco, ma si è ritenuta più adatta la proposta della Todima di Marino Serpetti per l’ex Sanatrix.

La richiesta di acquisto è di 6 milioni e prima di passare alla stipula dovrà essere verificata dal demanio. I lavori di abbattimento e ricostruzione inizieranno nei prossimi mesi e saranno a carico della Todima. Il GSSI acquisterà l’immobile già ricostruito.

L’ex Sanatrix, un tempo tra le cliniche private più importanti del territorio, poi fallita nel 2011, si trova in un grave stato di abbandono a causa dei danni provocati dal terremoto del 2009. Tre corpi di fabbrica per un totale di 3000 metri quadrati che dovranno essere riqualificati prima dell’acquisto, ma che daranno al GSSI un immobile di prestigio per ospitare gli uffici della scuola universitaria superiore.


Print Friendly and PDF

TAGS