Il Giro d’Italia 2024 farà tappa ad Avezzano: vetrina per la città

di Redazione | 16 Febbraio 2024 @ 12:24 | SPORT
Print Friendly and PDF

AVEZZANO (AQ) – La città di Avezzano si prepara ad abbracciare l’evento per eccellenza, che abbina al potere formativo dello sport, la forza intrinseca dei territori. La Giunta di Avezzano ha approvato l’istituzione del Comitato di tappa per il Giro d’Italia 2024, che si occuperà, a partire da questo momento in poi, dell’organizzazione e dell’elaborazione di iniziative, manifestazioni ed eventi correlati al passaggio della carovana rosa in città. Lo sport diventerà non solo volano di valori universali, ma anche messaggero della qualità della vita dei territori che verranno attraversati quest’anno dal Giro.

Fondamentale, in questo contesto, sarà l’operatività del Comitato di tappa, che avrà l’onere e l’onore di curare assieme a Rcs sport spa, organizzatore e titolare dei diritti in esclusiva, tutti gli aspetti legati alla promozione e all’ospitalità del giorno della partenza della nona tappa del Giro d’Italia, prevista per il 12 maggio. Dalla logistica all’amministrazione, dal marketing alla comunicazione: la manifestazione in rosa porterà nella Marsica ciclisti e appassionati da ogni parte del mondo. Il Comitato di tappa dovrà svolgere la sua azione entro tre punti fermi: da un lato la promozione turistica del territorio, dall’altro lo sviluppo economico e al centro lei: la 107esima edizione del Giro, che sin dal 1909 impreziosisce l’Italia, da Nord a Sud.

Notevoli i numeri previsti per un evento che rappresenta una vetrina internazionale per Avezzano e la marsica: saranno collegate circa 200 televisioni, con quasi 800 milioni di utenti incollati allo schermo, 324 testate giornalistiche internazionali, nazionali e locali. Un pubblico in crescita se si considera che la percentuale di nuovi appassionati è del 41%. Da sottolineare anche l’economia che muove l’evento: 620 milioni di impatto immediato sul territorio nazionale, 1,4 miliardi di impatto differito con tantissime persone che tornano, nei mesi successivi, a visitare i luoghi del Giro.

Per garantire la più ampia rappresentatività del comitato tappa ma anche l’operatività concreta, il comune ha strutturato lo stesso in tre diverse articolazioni: comitato istituzionale, comitato eventi e gruppo di lavoro operativo.

Il sindaco, che presiederà il comitato istituzionale, ha invitato sia il Presidente della regione Marco Marsilio che quello della provincia Angelo Caruso a farne parte oltre all’avezzanese Mario Pescante, Presidente emerito del CONI, a Rodolfo Boccato, Fiduciario del CONI per la Provincia dell’Aquila, Pierluigi Panunzi Vice Presidente Fondazione Carispaq, al Presidente del Consiglio Comunale, Fabrizio Ridolfi, al Presidente della Commissione Sport Nello Simonelli e Gianluca Presutti, Presidente Commissione Territorio, all’avvocato Giancarlo Paris, esperto di Sport e diritto internazionale. Più vicini al mondo del ciclismo Vittorio Marcelli, già campione del mondo, Cristiano Taccone il cui nome riporta al campione Vito e Stefano Meco.

Nel comitato eventi, oltre agli amministratori Domenico Di Berardino, Concetta Balsorio, Lucio Mercogliano e Carmine Silvagni, si attiveranno i delegati tecnici Lucio Testa, Massimiliano Scipioni, Antonio Restaino, Gianluca Colabianchi e Antonio Biondi, i rappresentanti dell’Associazione culturale Piazza Cavour Concezio De Santis e Vincenzo Ricci, quello della Tekneko Valentino Carosi, Marcello De Luca che ha già realizzato la splendida foto di Piazza Risorgimento illuminata di rosa. Sempre agli eventi collaboreranno i rappresentanti delle associazioni di categoria Riccardo Savella, Francesco D’Amore, Filiberto Figliolini, Carlo Rossi e Bruno Panetta in coordinamento con la realtà già avviata di Marsicaland presente con il prof. Ernesto di Renzo.

Fondamentale il gruppo di lavoro operativo coordinato dal dirigente dei lavori pubblici Antonio Ferretti con la partecipazione dell’assessore allo sport, Pierluigi di Stefano, i consiglieri Domenico De Angelis, Alessandro Pierleoni, Maurizio Seritti, Mario Babbo, Cristian Carpineta, il rappresentante della Pro Loco cittadina Maurizio De Santis, i delegati tecnici del sindaco Stefano Rossi Rossi e Massimo Nicolai, medico, da sempre appassionato di ciclismo.

La partecipazione al Comitato non comporterà corresponsione di emolumenti di alcun tipo. Il Comitato si occuperà, infine, anche dell’allestimento del Villaggio Rosa, per l’accoglienza dei ciclisti, delle loro società e delle loro famiglie.

“Una sfida per tutta la città – dice il sindaco Giovanni Di Pangrazio – da preparare in squadra. Ringrazio tutti coloro che hanno dato la disponibilità a collaborare per l’organizzazione dell’evento”.


Print Friendly and PDF

TAGS