Il giorno di Centofanti e dell’Unesco, la danza e tanto altro: il lunedì della Perdonanza

di Redazione | 24 Agosto 2020, @06:08 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

Giorno due per la Perdonanza, ieri grande emozione per l’accensione del tripode e pienone nei luoghi degli eventi principali e non solo. Oggi il programma principale prevede molti eventi. 
Si comincia alle 11.00 all’Auditorium del Parco. Dopo la consegna della targa, ieri, entra finalmente in scena quello che doveva essere il protagonista di questa edizione, il riconoscimento dell’Unesco. Se ne parlerà nell’ambito del workshop “Il patrimonio culturale immateriale di comunità: strumento di salvaguardia sostenibile ai sensi dell’Unesco”, un approfondimento  delle tematiche connesse alla Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale.

Due i grandi appuntamenti della serata. In piazza Duomo, alle 21.30, Un gran Gala di danza nato a L’Aquila dal Centro Danza Art Nouveau di Ornella Cerroni. Al Ridotto del Teatro, la prima de La notte del Gran Rifiuto, lo spettacolo della Compagnia della Contessa in collaborazione con il TSA-Teatro Stabile d’Abruzzo su testo di Errico Centofanti.

Tra gli appuntamenti culturali segnaliamo tra le altre – lungo il Corso – la mostra “Il Donatello” di Victor Perez, ‘allestimento scenografico dedicato accoglierà l’esposizione della statuetta del David di Donatello che il regista, effettista e attore spagnolo Victor Perez ha vinto nel 2019 nella categoria Migliori effetti speciali visivi per il film “Il ragazzo invisibile – Seconda generazione” di Gabriele Salvatores. Insieme ad immagini e videoproiezioni, il visitatore potrà rivivere l’emozione della cerimonia di premiazione che si è svolta il 27 marzo 2019 a Roma.

A Porta Branconia l’aperitivo in musica con Chitarre d’autore, una suggestiva location che anche quest’anno torna ad ospitare alcuni eventi della Perdonanza.

 
 
 

Print Friendly and PDF

TAGS