Il figlio dell’attrice aquilana Alessia Fabiani interpreta Alfredino nella fiction di Sky

La serie Tv in onda il 21 e il 28 giugno

di Redazione | 06 Giugno 2021 @ 06:41 | IL MONDO DELLO SPETTACOLO
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Piccole star crescono. I gemelli, Kim e Keira, dell’attrice aquilana Alessia Fabiani seguono le orme artistiche della mamma: sono già attori e modelli.

I figli, nati nel 2012, avuti dall’ex compagno, l’imprenditore romano Fabrizio Cherubini, hanno avuto la possibilità di recitare nel film “Pinocchio” di Matteo Garrone, candidato agli Oscar 2021 per i costumi e il trucco.

Invece Kim ora interpreta un ruolo molto importante, quello del piccolo Alfredino Rampi nella serie di Sky in onda il 21 e il 28 giugno, dal titolo “Alfredino – Una storia italiana“, che racconta la tragedia di Vermicino avvenuta nel 1981, con Anna Foglietta, Luca Angeletti, Vinicio Marchioni, Giacomo Ferrara e Massimo Dapporto.

Intanto la sorellina Keira si dedica alle passioni della danza e lo skateboard. I due giovanissimi, poi, hanno già un profilo social dedicato gestito dalla madre.

L’ex Letterina 44enne, attrice di teatro, è felice. “Viviamo in simbiosi: sono molto legata a loro e loro sono molto legati a me. Sono il mio più grande amore. Condividiamo tutto, gioie e dolori. Se non sono con me mi manca l’aria”, ha dichiarato l’attrice.

Alessia Fabiani, da bambina partecipa alla sit-com Orazio nella quale interpreta la figlia dei protagonisti, Maurizio Costanzo e Simona Izzo (in seguito sostituita da Emanuela Giordano).

Nel 1994 inizia a lavorare nel mondo della moda e della televisione dopo aver vinto l’edizione di quell’anno di Bellissima (concorso di bellezza prodotto da Mediaset in contrapposizione a Miss Italia, allora trasmesso dalla Rai). La vittoria al concorso le permette di condurre l’edizione 1995 in coppia con Alberto Castagna e di partecipare a diverse trasmissioni sulla moda sempre per le reti Mediaset. Nel 1997 è stata una delle “letterate” del programma “Il gatto e la volpe”, condotto da Paolo Bonolis. Nel 1999 canta con i Velvet 99 una cover del brano “These Boots Are Made for Walkin”. La grande notorietà tra il pubblico televisivo giunge nel 1999, quando entra a far parte del cast di Passaparola con Gerry Scotti, dove rimane fino al 2003.

Nel 2003 debutta come attrice a teatro, come protagonista insieme a Nadia Rinaldi nel musical “Finalmente mi sposo”, per la regia di Marco Lapi. Nello stesso anno è protagonista del calendario sexy del mensile “Maxim”, realizzato dal fotografo Roberto Rocco e nell’anno seguente è nuovamente la protagonista senza veli del calendario di “Controcampo” insieme a Mascia Ferri. Partecipa come concorrente insieme alla collega ed ex-letterina Alessia Mancini al varietà “La sai l’ultima? Vip”. Nel 2005 è inviata per la trasmissione “Lucignolo” e, con Alessia Ventura, Mascia Ferri e Giada De Blanck, è inviata in Spagna per il docu-reality di Italia 1 “On the Road”.

Attualmente è una stimata attrice di teatro protagonista di diversi spettacoli, come “Finalmente mi sposo”, regia di Marco Lapi (2003), “Supercalifragilistichespiralidoso”, regia di Luca Pizzurro (2013), “Un coperto in più”, di Maurizio Costanzo, regia di Gianfelice Imparato (2015), “3 papà per un bebè”, regia di Roberto D’Alessandro (2016-2017), “Ti presento mio fratello”, di Peppe Quintale e Stefano Sarcinelli, regia di Peppe Miale (2017), “Le dissolute assolte”, testo e regia di Luca Gaeta (2018) e “3 uomini e una cuccia”, di Michele Di Vito, regia di Fabrizio Nardi (2019).

Al cinema ha lavorato in diversi film, tra i quali “Il primo giorno”, regia di Antonio Centomani (2009), “Un ragazzo d’oro”, regia di Pupi Avati (2014) e “Loro” di Paolo Sorrentino.


Print Friendly and PDF

TAGS