Il “cut&paste” di Bedeschini, all’Aquila due giorni di studi

di Alessio Ludovici | 29 Febbraio 2024 @ 06:00 | CULTURA
bedeschini maccherini
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Nell’ambito della mostra del Munda dedicata ai Bedeschini si è svolto, ieri nella sala conferenze della Fondazione Carispaq, il convegno “Fuori dal centro Disegno e invenzione nell’Italia di mezzo e al Sud (secoli XVI-XVIII)” che proseguirà oggi presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienza Umane dell’Università degli Studi dell’Aquila.

Una due giorni di confronto scientifico con esperti provenienti da tutta Europa  organizzata dai Professori Michele Maccherini, Luca Pezzuto, Simonetta Prosperi Valenti Rodinò.  Il convegno chiude simbolicamente la mostra inaugurata lo scorso 30 novembre “Giulio Cesare e Francesco Bedeschini – Disegno e Invenzione a L’Aquila nel Seicento” ancora in corso presso il Munda (Museo Nazionale d’Abruzzo) dell’Aquila, e che chiuderà il 3 marzo, organizzata dallo stesso Museo, della Fondazione Carispaq e dall’Università dell’Aquila.

Con l’occasione del convegno presso l’Auditorium della Fondazione Carispaq è stato esposto un inedito dipinto di proprietà privata di Giulio Cesare Bedeschini, un bozzetto preparatorio riguardante il ciclo di affreschi che decora la Cappella Branconio in San Silvestro a L’Aquila e nel quale si apprezzare l’avanguardistica tecnica del Cut&paste usata dal pittore.


Print Friendly and PDF

TAGS