Il Centro Sperimentale di Cinematografia al Torino Film Festival

di Redazione | 25 Novembre 2022 @ 15:04 | EVENTI
centro sperimentale
Print Friendly and PDF

TORINO – Il Centro Sperimentale di Cinematografia sarà presente al 40. Torino Film Festival (25 novembre/3 dicembre) con i seguenti progetti presentati dalla Cineteca Nazionale e dalla Scuola Nazionale di Cinema.

Nella sezione Back To Life, CSC – Cineteca Nazionale presenterà due restauri in anteprima mondiale: Milano calibro 9 (1972)di Fernando Di Leo (27 novembre alle 19.30, al cinema Massimo, alla presenza diBarbara Bouchet) e Il processo di Verona (1963) di Carlo Lizzani (1° dicembre alle 20.00 al cinema Massimo alla presenza di Giovanni Spagnoletti e Marcello Lizzani, nipote del regista); sarà presentata inoltre la versione digitalizzata in 2K de Il mondo degli ultimi (1980) di Gian Butturini (27 novembre alle 14.00 al cinema Massimo alla presenza di Marta e Tiziano Butturini, figli del regista).

Accanto ai titoli “di patrimonio”, due novità firmate dagli allievi del CSC – Scuola Nazionale di Cinema: sempre nella sezione Back to Life sarà presentato il cortometraggio Il caso è chiuso, andate in pace di Simone Marino (27 novembre alle 19.30 al cinema Massimo alla presenza del regista), progetto in collaborazione con Cam Sugar e interpretato da Maurizio Lombardi e Federico Pacifici.

E dopo aver vinto la seconda edizione del Premio Claudio Nobis, è stato selezionato in Concorso nella sezione Cortometraggi Italiani il corto Pizza panic di Leonardo Malaguti (28 novembre alle 18.30 al cinema Romano alla presenza del regista), realizzato in collaborazione con il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI).

Segnaliamo, infine, due documentari la cui realizzazione è stata sostenuta dal CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia: Pier Paolo Pasolini – Una visione nuova di Giancarlo Scarchilli (Fuori Concorso/Ritratti e paesaggi) e Milano calibro 9: le ore del destino di Deborah Farina(Back to life).


Print Friendly and PDF

TAGS