Il 27 settembre sciopero dei lavoratori contact center con presidio alla sede Inps dell’Aquila

di Redazione | 24 Settembre 2021 @ 15:25 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Riceviamo e pubblichiamo dai sindacati Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil che hanno proclamato lo sciopero dei dipendenti del contact center Comdata contro la decisione del presidente dell’Inps Pasquale Tridico di procedere all’internalizzazione con una selezione pubblica e senza l’ulitilizzo della clausola sociale.

Oltre allo sciopero è previsto anche un presidio sotto la sede dell’Inps a L’Aquila.

IL COMUNICATO

SLC-CGIL, FISTel-CISL, UILCOM-UIL in data 27 settembre p.v. manifesteranno per difendere il posto di lavoro ai lavoratori dei CCM INPS nel processo di internalizzazione del servizio, reso “selvaggio” dall’Istituto di  Previdenza Sociale attraverso l’introduzione di condizioni non in grado di valorizzare gli attuali Lavoratori.  

SCIOPERARE PER DIFENDERE IL POSTO DI LAVORO, di fronte ad una simile provocazione, contro un tentativo  “indefinito e carente” di internalizzazione che genera condizioni di assoluta INCERTEZZA e NON GARANZIA  OCCUPAZIONALE. Un percorso in cui si eludono una legge dello Stato – art.1 comma 10 legge11/ 2016, e la  conseguente precisa previsione contenuta nel contratto collettivo nazionale di lavoro applicato.  Per questa ragione nella giornata del 22, a valle dell’incontro con il Presidente Tridico , il Coordinamento  Nazionale di Slc, Fistel e Uilcom, riunitosi in modalità video, ha deciso all’unanimità di dare una risposta forte  alle provocazioni dell’Ente e alla scarsa attenzione riservata al tema, anche dalla Politica incapace di pervenire  a determinazioni concrete, dichiarando una giornata di sciopero sull’intero territorio nazionale.  

Le Lavoratrici e i Lavoratori gridano vendetta

DURANTE LA PANDEMIA, MENTRE L’ENTE SI BARRICAVA DENTRO LE PROPRIE SEDI METTENDO IN  SICUREZZA I PROPRI FUNZIONARI, I LAVORATORI DEL CONTACT CENTER RISPONDEVANO A 60.000.000 DI  UTENTI MOLTI DEI QUALI IN ATTESA DI RICEVERE IL PAGAMENTO DEI VARI RISTORI E AMMORTIZZATORI!! 

Oggi, i Rappresentanti dell’INPS e del Sistema Pubblico hanno dimenticato tutto e si trincerano dietro una  norma che finirà per “rimpiazzare” quei lavoratori considerati sino a ieri come “EROI” con altri che hanno  operato a vario titolo su attività di “analoga complessità”.  

Questa si chiama irriconoscenza e ingiustizia e come Sindacato Unitariamente le avverseremo con ogni mezzo Come pure, prendiamo le distanze dal merito e dal metodo proposto dal presidente dell’INPS che nel riferirsi  all’attività ADER, svolta dai lavoratori in via residuale rispetto a quella INPS per un volume complessivo a  livello nazionale di poco più di 200 lavoratori, nel momento in cui afferma che “non siamo di fronte ad un  problema di teste bensì di costi”.  

La dignità delle persone e del lavoro è una cosa seria che merita rispetto, anche quando a fare le dichiarazioni  è il presidente dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.  

Per le ragioni sopra esposte invitiamo TUTTI i lavoratori e le lavoratrici del CCM Inps dell’Aquila ad aderire massivamente all’iniziativa di sciopero indetto per Lunedi 27  settembre pv. Inoltre comunichiamo che avrà luogo una manifestazione sotto la sede INPS dell’Aquila dalle 09:00 alle 11:30; 

L invito a manifestare è rivolto a tutte le OO.SS. presenti in azienda. 

L’Aquila, 24 settembre 2021  


Print Friendly and PDF

TAGS