Il 14 ottobre prima giornata di studi Omaggio a Giorgio de Marchis Bonanni

di Redazione | 12 Ottobre 2021 @ 12:59 | CULTURA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Si svolgerà giovedì 14 ottobre la prima giornata di studi Omaggio a Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre 1930 – 2009 organizzata dall’Accademia di Belle Arti L’Aquila e dalla Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre, in collaborazione con l’Università degli Studi di L’Aquila.

L’Aquila è stata la città natale del celebre storico, critico d’arte, scrittore, soprintendnte e docente  conosciuto soprattutto per i suoi studi sull’arte italiana, dal Futurismo agli anni Sessanta. La giornata di studi vuole essere, quindi, non solo un omaggio ad un grande intellettuale dell’ultimo scorcio del Novecento ma anche un momento per affrontare diversi aspetti della sua personalità. Partendo dalla biografia umana e intellettuale, si approfondirà il lavoro di Soprintendente della Galleria nazionale d’arte Moderna di Roma (1979-1981) di de Marchis, il suo ruolo di docente all’Accademia di Belle Arti e la sua metodologia critica nella cura di mostre e cataloghi dedicati ad artisti come Giacomo Balla e Pino Pascali. Ci saranno anche due interventi relativi all’idea di de Marchis intorno al restauro dell’arte contemporanea e un intervento sull’attività – meno nota ma non meno significativa – di scrittore. Si tratta della prima iniziativa di studio e approfondimento, in ambito italiano, dedicata a Giorgio de Marchis

Noto per i suoi studi sull’arte italiana degli anni Sessanta e Settanta, Giorgio de Marchis dopo il liceo a L’Aquila si laurea in Filologia classica a Pisa, perfezionandosi a Parigi e Bruxelles. Collaboratore di numerose riviste tra cui Art International, Colloquio, L’Espresso e Il Giornale dell’Arte, giunge nel 1964 per concorso alla Galleria nazionale d’arte moderna di Roma in cui ricoprirà tutti gli incarichi fino al ruolo di soprintendente (1980-81). Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Tokio (1974-1993), ispettore centrale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (1992-1994), negli ultimi anni si è dedicato alla creazione e all’organizzazione della Fondazione a lui intitolata che conserva il materiale documentario e librario raccolto nel corso della sua carriera.

La giornata di studi è a cura della prof.ssa Barbara Drudi e della dott.ssa Barbara Olivieri e si svolgerà in presenza nei locali del Teatro dell’Accademia di Belle Arti a L’Aquila e in streaming.

Si prevede di realizzare una pubblicazione degli atti a cura dell’Accademia. La partecipazione da parte degli studenti dell’Accademia di Belle Arti darà diritto a 1 credito.


Print Friendly and PDF

TAGS