Il 13 maggio, una preghiera alla Madonna di Fatima per le vittime della Pandemia

di don Daniele Pinton | 12 Maggio 2021, @10:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

Nel ricordo della prima apparizione della Beata Vergine Maria a Fatima, nella Chiesa di Santa Maria del Suffragio, a Piazza Duomo, il 13 maggio 2021, a partire dalle ore 17:00, avrà luogo un momento di preghiera che si concluderà con una santa messa solenne, per affidare alla Madonna di Fatima tutti i malati e le vittime della pandemia per il covid-19.

Il 13 maggio 1917, a Cova d’Iria vicino a Fatima, la Beata Vergine Maria apparve a tre cugini, Lucia, Francisco e Giacinta, che pascolavano il loro piccolo gregge in quella zona. Una data questa, che non solo ricorda la prima apparizione del XX secolo, ma che oggi, in questo tempo di pandemia, assume un significato particolare per la Chiesa Aquilana.

In questo ormai anno e mezzo, in cui l’Italia e il mondo sono colpiti dalla Pandemia, in più occasioni, il Cardinale Arcivescovo Giuseppe Petrocchi, ha affidato alla protezione della Madonna di Fatima i fedeli della Chiesa aquilana, rinnovando un legame d’amore germinato al termine della Peregrinatio Mariae, voluta dall’Arcivescovo come atto preparatorio alla visita pastorale dell’Arcidiocesi.

Infatti, nel centenario della data dell’ultima delle apparizioni della Madonna di Fatima, il 13 ottobre 2017, il Cardinale Giuseppe Petrocchi, al termine dell’Anno Mariano, da lui indetto al termine della Perdonanza del 2016, in cui l’effigie della Madonna di Fatima ha visitato tutte le parrocchie della diocesi, accolta anche nelle parrocchie più piccole, da fedeli entusiasti e mossi da sincera devozione, nella Basilica di San Bernardino,  ha presieduto una solenne Messa, concelebrata da tutti i sacerdoti aquilani, al termine della quale ha recitato la preghiera consacratoria alla Vergine Maria, a cui ha affidato la Città di L’Aquila e l’intero territorio diocesano. 

Il programma del pomeriggio di preghiera alla Chiesa del Suffragio per il 13 maggio 2021, prevede un momento di Adorazione Eucaristica alle ore 17:00, seguito dalla recita del Santo Rosario. A seguire avrà luogo una preghiera di intercessione per tutti i malati, ma in particolare modo per quelli affetti dal covid-19 e dopo la celebrazione dei Vespri, alle ore 18:00, la Santa Messa solenne di chiusura del momento di preghiera e di riflessione.


Print Friendly and PDF

TAGS