Il 10 settembre conferenza stampa e assemblea Ugl su Contact Center INPS AdER, Cretarola: “E’ allarme”

di Redazione | 07 Settembre 2021 @ 18:22 | ATTUALITA'
Cretarola
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – l’Ugl Telecomunicazioni, insieme alle segreterie generali di Ugl L’Aquila e Ugl Abruzzo, terrà venerdì 10 settembre alle 11, alla Casa del Volontariato, in via Saragat L’Aquila, una assemblea degli operatori del Contact Center Inps AdER dell’Aquila alla quale sono invitate le Istituzioni locali regionale e comunale. i Parlamentari abruzzesi e i Consiglieri regionali e comunali dell’Aquila.

“Nel corso dell’audizione del Presidente di Inps Tridico di stamattina presso la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati i nostri ripetuti allarmi si sono rivelati fondati – dice Venanzio Cretarola, segretario Ugl Telecomunicazioni Abruzzo -. Il residente Tridico ha confermato davanti al Parlamento che la procedura, a nostro avviso illegittima, decisa da INPS per l’internalizzazione del Contact Center nazionale comporterà inevitabilmente centinaia di esuberi fra gli operatori addetti al servizio da oltre 10 anni. A L’Aquila in particolare Tridico ha confermato che a partire da novembre prossimo ci saranno 140 lavoratori espulsi dal servizio, giungendo a mentire al Parlamento sugli addetti effettivi anche al servizio prestato nel Contact Center per l’Agenzia delle Entrate fin dal 2012. Nella conferenza stampa forniremo i dettagli di una impostazione totalmente illegittima che vede finalmente schierati sulle nostre posizioni tutti i Parlamentari intervenuti all’audizione. Ma evidentemente non basta in quanto Tridico tira dritto per la sua strada impassibile di fronte alla manifesta infondatezza del suo operato”.

Cretarola conclude: “Occorre la massima e immediata mobilitazione di tutti anche in vista dello sciopero generale nazionale dei 3.300 addetti al Contact Center a livello nazionale del 14 settembre 2021. Chiediamo, come sempre avvenuto in passato, l’attenzione e il supporto di tutta la stampa locale per sventare l’ennesimo attacco ingiustificato all’occupazione aquilana, e non solo”.


Print Friendly and PDF

TAGS