Iacopo Ianni, la protezione civile nel sangue

di Michela Santoro | 22 Settembre 2022 @ 06:05 | ATTUALITA'
protezione civile
Print Friendly and PDF

L’AQUILA. Ha da poco compiuto 21 anni, mentre era nelle Marche a portare aiuto nelle zone alluvionate con la sua squadra di protezione civile, gruppo Pivec dell’Aquila. 

Si chiama Iacopo Ianni ed è volontario di protezione civile già da 5 anni. “Sono aquilano – dice – e forse, qualcosa ce l’ho nel sangue.

Con quello che abbiamo passato, con tutto l’aiuto che abbiamo ricevuto, restare impassibili difronte a determinati eventi è difficile.

Per questo dico che il fatto che abbia trascorso il mio compleanno nel fango non mi sembra niente di speciale.

Noi aquilani siamo stati aiutati da tutta l’Italia quando ne abbiamo avuto bisogno ed è giusto restituire tutto quello che ci è stato dato”.

La Pivec dell’Aquila conta 150 volontari, tra uomini e donne. Iscriversi è molto semplice; sui profili Facebook e Instagram è possibile rintracciare i contatti del presidente, Thomas Malatesta e prendere un appuntamento per poi recarsi in sede.

Una volta compilato un modulo e versata una quota di 10 euro per coprire le spese assicurative, l’interessato viene sottoposto ad un periodo di prova e formazione, terminato il quale verrà dotato della divisa ufficiale, divenendo volontario di protezione civile a tutti gli effetti.


Print Friendly and PDF

TAGS