I residenti protestano per tubo orribile e pericoloso su via San Marciano

La segnalazione

di Redazione | 09 Settembre 2020 @ 12:55 | CRONACA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA –  La protesta corre sui social e questa volta a lamentarsi sono i residenti della centralissima via San Marciano. Scrive Giampaolo Arduini su Facebook:

Questo orrendo tubo inscatolato che percorre tutta Via San Marciano, dinanzi al mio ed altri portoni d’ingresso, contiene i cavi di media tensione Enel attraversata da corrente 20.000/ 30.000 volt. Il piede del “malcapitato” che vedete poggiato, come appare in altra foto già pubblicata, è del sottoscritto.
Sono anni che, unitamente ai tecnici del consorzio Sant’Emidio, l’impresa Archerores e altri residenti della via, abbiamo chiesto e intimato più volte la rimozione. Il Comune dell’Aquila, la Prefettura, la Sovrintendenza, spero intervengano presto dopo i numerosi inviti ricevuti.
I lavori per il “Palazzetto Arduini” sono in via di completamento e personalmente vorrei rientrare in centro a conclusione dei lavori, ma se Enel non si decide a rimuovere l’orrenda e pericolosa linea di media tensione, temo per il mio ritorno. Inutile ricevere inviti per tornare in centro storico, quando poi i problemi per i malcapitati si moltiplicano e tutto diventa sempre più difficile.
Ci vuole molto a capirlo?


Print Friendly and PDF

TAGS