“I giorni che sconvolsero l’Europa dell’Est”, il nuovo libro di Mario Narducci

di Matilde Albani | 29 Agosto 2020 @ 07:00 | CULTURA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – All’epoca dei fatti, Mario Narducci, giornalista vaticanista aquilano, si trovò nel mezzo di un momento cruciale della storia europea.  Quegli anni  80, che segnarono la caduta della “Cortina di ferro”. Narducci, al seguito di Papa Wojtyla, racconta quel viaggio in Polonia e come questo viaggio  abbia dato l’imprimatur alla fine del regime comunista.

La nuova opera di Mario Narducci, “I giorni che sconvolsero l’Europa dell’Est” sarà presentata, in anteprima il 30 agosto, al Giardino Letterario presso il Santuario Giovanni Paolo II della Ienca, sotto il Gran Sasso.

Interverranno il presidente dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo Stefano Pallotta, che firma la presentazione, il giornalista e scrittore, Ambasciatore dell’Abruzzo nel Mondo Goffredo Palmerini, che firma la prefazione, la prof. Liliana Biondi dell’Unione Università dell’Aquila e il presidente del Giardino Letterario Pasquale Corriere. L’attore e regista Franco Narducci leggerà alcuni brani.


Print Friendly and PDF

TAGS