I Comitati cittadini per l’ambiente scrivono una lettera a Marsilio

di Redazione | 27 Febbraio 2024 @ 13:00 | AMBIENTE
lettera marsilio
Print Friendly and PDF

SULMONA (AQ) – I Comitati cittadini per l’ambiente mettono in luce le criticità dell’amministrazione Marsilio con la lettera “Grazie Marsilio”. Si riporta il testo:

“Grazie Marsilio per aver spalancato le porte alla Snam.

Grazie Marsilio per aver regalato all’Abruzzo il pezzo più lungo di un metanodotto di 430 chilometri da Sulmona a Minerbio.

Grazie Marsilio per aver donato a Sulmona una centrale a gas che, con le sue esalazioni, renderà più respirabile l’aria della Valle Peligna.

Grazie Marsilio per aver tutelato l’Orso bruno marsicano sottraendogli, attraverso la centrale, una parte importante del suo corridoio faunistico.

Grazie Marsilio per aver protetto il nostro patrimonio archeologico che sarà seppellito sotto tonnellate di cemento della centrale.

Grazie Marsilio per aver difeso l’ambiente e gli ecosistemi dell’Appennino attraverso il taglio di milioni di alberi per far passare il metanodotto.

Grazie Marsilio per aver aggiunto a territori già fortemente esposti al rischio sismico ulteriori rischi derivanti da impianti pericolosi.

Grazie Marsilio per aver aiutato la Snam a sperperare due miliardi e cinquecento milioni di euro per un’opera totalmente inutile e che sarà pagata dai cittadini.

Grazie Marsilio per aver riunito i sindaci una sola volta e unicamente per discutere delle “compensazioni”, cioè di come spendere i trenta denari del tradimento.

Grazie Marsilio per non aver promosso alcun ricorso alla giustizia amministrativa contro la centrale e il metanodotto.

Grazie Marsilio per il livello di democrazia dimostrato nei cinque anni da presidente di Regione e quindi per non averci mai ricevuto per discutere del progetto Snam.

Grazie Marsilio per aver svolto egregiamente il ruolo di zerbino, fedele esecutore degli ordini venuti dal governo nazionale.

Affidereste le chiavi di casa vostra a un uomo così?”. Chiude così la lettera a Marsilio da parte dei Comitati cittadini per l’ambiente.


Print Friendly and PDF

TAGS