I Carabinieri del Nucleo Tpc dell’Aquila sequestrano due reperti archeologici a Lanciano

Erano destinati alla vendita on line

di Redazione | 08 Gennaio 2022 @ 13:52 | CRONACA
Print Friendly and PDF

LANCIANO – I Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di L’Aquila, Tcp, hanno dato esecuzione di sequestro emesso dal Gip del Tribunale di Lanciano, Giudice indagini preliminari, di due reperti archeologici.

Si tratta di un cratere canosino a volute e un piattello a vernice nera.

I due reperti, dichiarati di interesse culturale dalla Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio per le province di Chieti e Pescara, sono stati scoperti dai Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di L’Aquila, nell’ambito dei controlli sui siti internet dedicati alla vendita on line.

I due reperti archeologici sono stati collocati nel polo museale “Santo Spirito” di Lanciano, in provincia di Chieti.

Nel frattempo il responsabile della vendita on line è stato indagato.


Print Friendly and PDF

TAGS