Hubruzzo Debate 2022, vince lo scientifico Galileo Galilei

La studentessa Marta Citriniti (Liceo scientifico Galileo Galilei) nella nazionale italiana che parteciperà al campionato mondiale di debate in Slovenia dal 7 al 17 di agosto.

di Redazione | 06 Giugno 2022 @ 11:13 | EVENTI
Print Friendly and PDF

PESCARA  –   Si è svolta, all’Istituto Tecnico Tito Acerbo, a Pescara, la fase finale del torneo di debate Hubruzzo Etico 2022, organizzato dalla Fondazione Hubruzzo e dalla Sezione Abruzzo della Società Nazionale Debate Italia, in collaborazione con l’Associazione RATI – Rete Abruzzesi per il Talento e l’Innovazione.

La finale, tra il Liceo scientifico Galileo Galilei di Pescara e l’Istituto omnicomprensivo Ciampoli-Spaventa di Atessa, ha visto prevalere i primi che si sono aggiudicati il torneo.

Lo studente Antonio Natale (Liceo scientifico Galileo Galilei) si aggiudica il trofeo come miglior speaker e la studentessa Marta Citriniti (Liceo scientifico Galileo Galilei) nella nazionale italiana che parteciperà al campionato mondiale di debate in Slovenia dal 7 al 17 di agosto.

L’evento è stato l’ultimo atto di un innovativo progetto educativo sviluppatosi nel corso dell’anno scolastico. Grazie al sostegno della Fondazione Hubruzzo, la sezione locale della Società di debate ha realizzato un percorso di formazione che ha coinvolto quasi duecento studenti e studentesse: cinque corsi introduttivi al debate per studenti e docenti di dodici scuole superiori abruzzesi, due corsi per cinque scuole medie e attività di formazione per insegnanti dedicati alla media literacy, per l’opportuno utilizzo dei mezzi di comunicazione di massa.

Il naturale proseguimento del piano di formazione è stato poi il torneo di debate, Hubruzzo Etico Debating Championship 2022, per studenti esordienti di scuola superiore, giunto alla seconda edizione. Vi hanno preso parte dieci squadre provenienti da tre province d’Abruzzo.

Il 26 e il 27 maggio si è svolta la fase preliminare, online: 3 round e 15 incontri di debate combattuti ed entusiasmanti. Hanno disputato le semifinali e la finale quattro squadre, rappresentative di scuole superiori di tre diverse province: il Liceo Scientifico Galileo Galilei di Pescara, l’Istituto di Istruzione Superiore Patini Liberatore di Castel di Sangro (AQ), l’Istituto Omnicomprensivo Statale Ciampoli-Spaventa di Atessa (CH).

Il tema della seconda edizione del torneo di debate Hubruzzo Etico ha avuto come tema la cultura d’Impresa: È preferibile supportare economicamente i giovani che optano per percorsi imprenditoriali innovativi anziché per il perseguimento di elevati titoli di studio?

Il prof. Gianluca Presutti, Presidente della sezione abruzzese della Società Nazionale Debate Italia, esprime soddisfazione per la rapida e crescente diffusione della pratica del debate in Abruzzo: “La comunità abruzzese del debate è sempre più solida: raccoglie numerosi e apprezzati giudici; diverse squadre locali hanno ottenuto successi nei più prestigiosi tornei nazionali; è all’avanguardia a livello di scuola media. Non da ultimo, in estate un’eccellente debater locale rappresenterà l’Italia ai Campionati del mondo di debate: Marta Citriniti, studentessa del Liceo Scientifico Galileo Galilei di Pescara. In un mondo strabordante di opinioni e slogan il debate è rivoluzionario: riordina il mondo delle idee. Si demoliscono e si ricostruisce sulle macerie. Si diventa davvero debater quando si giunge a convivere con lo scontro, con la dialettica tra le idee”.

Marcello Vinciguerra, Managing Director di Honda Italia e socio fondatore di Hubruzzo: “La fondazione Hubruzzo sostiene finanziariamente il Debate dal 2018. Rappresenta uno dei progetti più importanti per la Fondazione. Allenare le giovani generazioni al dibattito oggi, significa  prepararle ad essere una classe dirigente più consapevole domani”.

 


Print Friendly and PDF

TAGS