Guardia di Finanza smantella organizzazione per maxi frode sul carburante proveniente dall’estero

Interessate anche le province dell'Aquila e di Chieti

di Redazione | 07 Luglio 2021 @ 10:35 | CRONACA
"Frode carosello" da 20 milioni di euro: 60 indagati tra Teramo Ascoli Piceno e Fermo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Tocca anche le province dell’Aquila e Chieti, insieme a quelle di Mantova, Potenza e Milano, l’operazione della Guardia di Finanza che sta eseguendo un decreto di sequestro da oltre 128 milioni di euro.

L’indagine dei finanzieri ha consentito di smantellare due organizzazioni criminali operanti nel Salernitano, precisamente nell’Agro nocerino-sarnese, che commercializzavano carburante adulterato importato dall’estero eludendo il pagamento delle imposte.

Duecento militari della Guardia di Finanza, dalle prime ore di questa mattina, stanno eseguendo perquisizioni nelle province di Salerno, Napoli, Mantova, Potenza, L’Aquila e Chieti. Le indagini riguardano persone fisiche e società a vario titolo coinvolte in gravi frodi fiscali collegate al contrabbando internazionale di prodotti petroliferi nonché all’auto riciclaggio e all’intestazione fittizia di beni.


Print Friendly and PDF

TAGS