Grimaldi: “Negli ultimi giorni minore afflusso pazienti in Pronto Soccorso”

L'ospedale è pronto anche ad una eventuale terza ondata, ma serve assolutamente il personale

di Matilde Albani | 27 Novembre 2020 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA –  “Ci sono segnali positivi da prendere però con prudenza – dice a Laquilablog il Prof. Alessandro Grimaldi primario del reparto di Malattie infettive dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila – negli ultimi giorni c’è stato minore afflusso di pazienti al Pronto Soccorso e di conseguenza nei reparti, segno che le misure restrittive stanno dando i loro frutti. Continuiamo a curare polmoniti medio gravi, penso che tra  15 giorni ci saranno effetti anche sugli altri reparti, ma da qui a sbilanciarci – sottolinea –  è ancora molto presto. Mi auguro che la terza ondata non ci sia, in ogni modo questo ospedale è pronto ed attrezzato, l’unico problema serio è la carenza di personale”.

 

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS