Grimaldi: “Impennata di casi tra i giovani, tamponi quasi sempre positivi”

"Situazione preoccupante per il tracciamento complicato"

di Matilde Albani | 21 Ottobre 2020 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Da una città Covid-free all’incremento esponenziale di casi soprattutto tra i giovani con tracciamento spesso complicato”, racconta a Laquilablog il prof. Alessandro Grimaldi, primario del reparto di malattie infettive dell’Ospedale San  San Salvatore dell’Aquila, reparto al momento pieno con i suoi 22 posti letto.

“Preoccupa il fatto che i giovani che fanno richiesta di tampone risultano positivi, il loro essere asintomatici  o con pochi sintomi, li rende super diffusori. Praticamente – spiega Grimaldi – riportano l’infezione all’interno delle mura domestiche dove ci sono la maggior parte dei contagi. L’Aquila era stato un territorio impermeabile, poi l’estate con le vacanze e le feste hanno fatto il resto”.

 


Print Friendly and PDF

TAGS