Schermata 2014-03-22 alle 10.26.17di Luca De Carolis, Il Fatto Quotidiano – Le verità di Grillo, di nuovo sul piccolo schermo. Con un aneddoto pesante, sul Letta già pronto per il dopo Bersani “tanto che l’ambasciatore inglese mi aveva organizzato un pranzo con lui”. Una posizione rumorosa in politica estera: “Rispetto il referendum della Crimea”. E un bersaglio costante, Renzi, “bugiardo e cattivo”. Camicia bianca, abbronzatura perfetta, Beppe Grillo risponde per 67 minuti alle domande di Enrico Mentana in un’intervista registrata per Bersaglio Mobile, su La 7, andata in onda ieri sera. Un cambio di strategia in vista delle Europee. “Perché in televisione ora?” inizia Mentana. E Grillo parte a raffica: “Non ho nulla contro la tv, ci sono nato, ma voglio starci a mio agio, non in in situazioni gestite da altri. Sono stufo di sentire balle su di noi”. Il giornalista tornerà alla carica: “Questa intervista è un lancio per lo spettacolo (il Te la do io l’Europa Tour, ndr)? E l’ artista si scoprirà: “Può darsi, voglio vedere se la gente è ancora disposta a pagare il biglietto per vedermi”.

SI PARTE con Renzi, e Grillo è subito feroce: “Non riesco neanche più a prenderlo per il culo: è cattivo, spietato, mente su tutto”. Durante l’intervista lo chiama “pupazzo”, “sciocchino”, “ebetino”, “bambinone”. E poi: “In Europa lo hanno preso per il culo. Ma non voglio neppure nominarlo”. Poi Grillo piazza l’inedito: “Bersani l’hanno mandato al macello dai suoi, c’era un piano e io ho la prova. Un mese prima di Gargamella (l’ex segretario Pd, ndr) l’ambasciatore inglese invita me e Casaleggio a pranzo. Arrivo e scopro che al piano di sopra c’è Letta che aspetta. Me ne sono andato, ero lì per mangiare con l’ambasciatore, non con lui”. Ovviamente si parla molto di Europa. “Strappiamo il fiscal compact” ribadisce. Poi precisa: “Si può uscire unilateralmente dall’euro, ma prima andremo in Europa a chiedere la revisione dei trattati. Se non accettano faremo un referendum per decidere”. Qual è l’obiettivo di M5S alle Europee? “La forbice è tra il 20 e il 25 per cento. Se prendiamo un voto in più del Pd cosa potranno dire quelli al governo”. Mentana ribatte: “E se la gente voterà per Renzi?”. Replica: “Vuol dire che questo Paese è da recuperare”. Grillo scende in dettagli: “I candidati li sceglieremo on line”, con un doppio turno. E annuncia: “Alle Europee metteremo il recall come esiste negli Stati Uniti. Se gli elettori che ti hanno mandato in Europa ti sconfessano on line torni a casa o paghi 250mila euro. Voglio il vincolo di mandato: quando c’erano i galantuomini poteva non esserci, ora no”. Quanto agli espulsi “li abbiamo mandati via dopo tre gradi di giudizio, qualcuno aveva sentito l’odore dei soldi”.

Si torna sulla politica estera, e Grillo spariglia: “C’è stato un referendum sulla Crimea, con 150 ispettori dell’Onu che hanno visionato: vi ha partecipato l’85 per cento degli aventi diritto, il 95 per cento ha detto sì. Io lo rispetto”. E ancora: “In Ucraina un governo eletto democraticamente è stato mandato via dalla piazza. Chi ha sparato sulla folla? Non i russi: forze occulte, magari gli americani”. Talvolta scivola: sulla legge Acerbo (la chiama Acerbi), su qualche dato. Ribattezza Mentana “Basaglia”, come il padre dell’omonima legge che chiuse i manicomi, non si capisce se per scherzo. Ridono forte. Si parla di Expo: “È un caso che due giorni dopo che entriamo lì partono gli arresti? Ora la magistratura si sente spalleggiata da una forza politica”. Elogia Casaleggio: “Senza di lui non ci sarebbe stato il Movimento, è un grande organizzatore. I soldi dalla pubblicità sul mio blog? Lo gestisce una società: l’anno scorso la Casaleggio è andata in rosso e il mio 740 è zero da 3 anni e mezzo”. Quindi, Napolitano: “Un 80enne che si raddoppia la carica dopo che aveva promesso di non farlo e che cancella i nastri delle conversazioni con Mancino”. E su Tsipras: “Mi piace abbastanza, dice più o meno le cose che diciamo noi. Ma non capisco perché gli italiani dovrebbero votarlo”. Sorriso, fine. Ma la campagna è appena all’inizio.

Schermata 2014-03-22 alle 10.26.17

Commenti

comments