Green Pass, nei gruppi Telegram di Io apro i locali che non chiedono la certificazione

di Redazione | 06 Agosto 2021 @ 17:49 | CRONACA
Green Pass 50+
Print Friendly and PDF

ROMA – Su una mappa realizzata con Google Maps gli attivisti di Io Apro hanno cominciato a raccogliere tutti i posti che non chiedono nessuna certificazione per entrare. Dalle prime indicazione sembrano una centinaia in Italia.

Sarebbero circa 300 ristoranti e 200 bar. Le palestre e i centri fitness sono quasi 50. Si possono trovare ristoranti, bar e centri fitness geolocalizzate su una mappa, indicate con nome e indirizzo. Strutture dove non serve il Green Pass per entrare.

Oggi, 6 agosto, è il giorno della certificazione per bar e ristoranti. Per consumare all’interno dei locali, senza fermarsi al bancone, è necessario mostrare il Green pass. I gruppi Telegram della rete Io Apro sono in fermento. Tanto che da questa mattina circolano indicazioni sui locali che hanno scelto apertamente di non chiedere il Green pass. “Segnalo ottimo ristorante a Legnano che ha scelto di essere libero”. O anche: “Questa pasticceria non chiede il Green pass per entrare e vuole farlo sapere”.

Il file si chiama “Aperti e liberi” ed è in continuo aggiornamento.

Non è chiaro però come sia stato stabilito ristoranti c’è un richiamo diretto a un post sui social in cui il titolare ha chiarito di non voler chiedere alcune certificazione.


Print Friendly and PDF

TAGS