Granfondo città dell’Aquila, sesta edizione e ultima tappa di Pedalatium

di Marianna Gianforte | 15 Settembre 2022 @ 06:04 | SPORT
granfondo città dell'aquila
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sesta edizione per la Granfondo città dell’Aquila, la corsa ciclistica ultima prova del circuito di Pedalatium che partirà domenica 18, alle 8,30 dal viale di Collemaggio all’Aquila.

La manifestazione è stata presentata ieri a palazzo Fibbioni, sede provvisoria del Comune dell’Aquila alla presenza dei rappresentanti del comitato organizzatore, Mario Di Gregorio e Fabrizio Iannini, del sindaco Pierluigi Biondi, dell’assessore comunale allo Sport Vito Colonna, dell’assessore regionale allo Sport Guido Quintino Liris.

Una gara che ha una finalità importante oltre a quella sportiva, ha spiegato Di Gregorio: “Sensibilizzare gli utenti della strada alla tolleranza nei confronti degli utenti più deboli ed esposti, ciclisti e pedoni. L’idea progettuale di portare una granfondo importante all’Aquila è nata all’indomani del terremoto, non solo per promuovere la sicurezza stradale, ma anche per dimostrare che il territorio tanto colpito dal dramma della distruzione non era un luogo ‘morto’, ma in grado di reagire e di offrire qualità della vita ed efficienza delle attività”. 

La manifestazione sportiva è valida come ‘Campionato nazionale di ciclismo amatoriale degli Ingegneri 2022’ uomini e donne ed è l’unica in Abruzzo a essere inglobata nel Circuito ‘Pedalatium’, realizzata sotto l’egida dell’Acsi ciclismo, con il patrocinio del Comune dell’Aquila e della Regione Abruzzo.

Strutturata su un percorso unico, pensato per garantire la sicurezza dei partecipanti oltre che per mantenere i tratti più suggestivi dei sentieri battuti nelle precedenti edizioni, la 6a Gran Fondo Città dell’Aquila si snoderà lungo un tracciato di 95 km e 1.400 mt di dislivello, riservato ai ciclisti amatoriali tesserati o muniti del certificato medico agonistico. Un percorso cicloturistico – più breve nel tratto finale – sarà invece riservato ai cicloturisti muniti comunque di certificato medico non agonistico.

Il tracciato si snoderà lungo un percorso impegnativo, con un dislivello di 1460 metri e si concluderà su via Michele Iacobucci, dove già a partire dalle 10,30 sono previsti i primi arrivi. Al termine della gara si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Le iscrizioni, già numerosissime, sono acquisibili in modalità online sul sito web https://www.pedalatium.com/g-f-laquila ma sarà anche possibile registrarsi al villaggio sportivo che sarà allestito negli spazi della villa comunale sabato 17 dalle 15 alle 19,30 e domenica 18 settembre dalle 6,30 alle 8.

“Sarà un’edizione speciale, all’insegna dell’inclusività – ha sottolineato il  Biondi – che si inserisce nella scia di importanti eventi che nell’ambito del ciclismo la città dell’Aquila ha ospitato in questi ultimi anni”.

A caratterizzare la 6a edizione della Granfondo città dell’Aquila sarà anche la presenza di atleti ucraini e afghani uomini e donne, che accolti come rifugiati nel territorio aquilano sono stati accompagnati in un percorso di rinascita civile ed umana, fondato sullo sport.

“La 6a edizione della Granfondo Città dell’Aquila – ha sottolineato Mario Di Gregorio,  – vedrà la partecipazione come ospiti di un nutrito gruppo di atleti ucraini ed afghani che guideranno la carovana in fase di partenza della gara, fatta eccezione per coloro che sono già impegnati in altre competizioni sportive. Il tutto – ha evidenziato Mario Di Gregorio, di concerto con Fabrizio Iannini – si svolgerà nell’ottica di una crescente tutela della sicurezza dei ciclisti, che rientra fra i principali obiettivi di questa manifestazione”.

L’importanza dello sport come elemento di coesione sociale è stato infine rimarcato dall’assessore regionale allo Sport Guido Quintino Liris.

L’assessore Colonna ha anticipato che, al termine del progetto ‘L’Aquila città europea dello sport’, in conclusione alla fine dell’anno, “partirà ‘L’Aquila rinasce con lo sport’, progetto dell’amministrazione che avrà un suo specifico finanziamento, con nuovi eventi che potranno portare L’Aquila alla ribalta sportiva nazionale, incentivando anche il turismo. Queste manifestazioni non sono fini a se stesse, o per il semplice scopo dell’agonismo sportivo, ma anche per la socialità, per l’aggregazione, il movimento turistico e per abituare i giovani allo sport”.

granfondo città dell'aquila


Print Friendly and PDF

TAGS