Golden Short Film Festival, un successo

Il premio principale, alla regista spagnola Susan Béjar

di Redazione | 01 Agosto 2022 @ 16:34 | EVENTI
golden
Print Friendly and PDF

AVEZZANO. Grande successo per la seconda edizione del Golden Short Film Festival. Un’edizione di grande qualità premiata dalla partecipazione di oltre 1200 lavori in concorso provenienti da 50 paesi e da un pubblico numeroso ed attento che ha assistito ed applaudito i vincitori fino a tarda sera.

Il Festival, nato con l’intento di contribuire a raccontare il nuovo cinema mondiale, le nuove visioni e le tendenze filmiche contemporanee, è stato ospitato nella suggestiva cornice offerta da Piazza della Repubblica ed è stato realizzato grazie al contributo e alla partecipazione attiva del Comune di Avezzano. La promozione dell’evento a cura del Comitato per la Comunicazione Culturale Città di Avezzano in collaborazione con Meta Aps, associazione ideatrice dell’iniziativa, si è avvalsa, inoltre, del contributo della Fondazione Cassa di Risparmio della provincia dell’Aquila.

Gli organizzatori sono già a lavoro per la terza edizione del Festival che si propone alla Città quale evento in grado di contribuire, negli anni a venire, al rilancio in chiave internazionale attraverso la cultura, con particolare riferimento all’arte cinematografica, del capoluogo marsicano.

Il premio principale del concorso è andato a Distances della regista spagnola Susan Béjar, un cortometraggio che racconta una storia dalle tematiche profondamente contemporanee e universali: la considerazione dell’altro nell’epoca pregiudizio e dell’individualismo esasperato.

Di seguito l’elenco dei vincitori della seconda edizione:

 GOLDEN ACTOR (MIGLIORE ATTORE) Leo Gullotta per VECCHIO – ITALIA;

 GOLDEN ACTRESS (MIGLIORE ATTRICE) Aubree Bouche per BETA – STATI UNITI;

 GOLDEN ANIMATED (MIGLIORE CORTO DI ANIMAZIONE) MUM IS POURING RAIN di Hugo de Faucompret – FRANCIA;

 GOLDEN CINEMATOGRAPHY (MIGLIORE FOTOGRAFIA) Mario D’Anna per MANUEL – ITALIA;

 GOLDEN COMEDY SHORT FILM (MIGLIOR CORTO DI COMMEDIA) DRON’T YOU LOVE ME? di Madeleine Dudley – AUSTRALIA;

 GOLDEN DIRECTOR (MIGLIOR REGISTA) Cynthia Wade per SPROUTLAND – STATI UNITI;

 GOLDEN DOCUMENTARY SHORT FILM (MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO) MEET THE MILLENNIAL – INSIDE THE PRESSURE COOKER di Joep Van Osch – HONG KONG;

 GOLDEN DRAMA SHORT FILM (MIGLIORE CORTO DRAMMATICO) SERGE di Tristan Guignard – FRANCIA;

 GOLDEN EDITING (MIGLIOR MONTAGGIO) Walter Rastelli per JUMPCUT – ITALIA;

 GOLDEN EXPERIMENTAL SHORT FILM (MIGLIOR CORTO SPERIMENTALE) DEATH AND MAGIC CASTLES di Kari Barber– STATI UNITI;

 GOLDEN HORROR SHORT FILM (MIGLIOR CORTO HORROR) SLURP di Jules Jolly – FRANCIA;

 GOLDEN MUSIC VIDEO (MIGLIOR MUSIC VIDEO) HAIL MIXED WITH RAIN by Andrea Dipa & Jack Sapienza – ITALIA;

 GOLDEN PRODUCER (MIGLIOR PRODUTTORE) Georgina Crebbin per AFTER – ISOLA DI MAN;

 GOLDEN ROMANCE SHORT FILM (MIGLIOR CORTO ROMANTICO) CATS AND DOGS di Joost Biesheuvel – OLANDA;

 GOLDEN SCI-FI SHORT FILM (MIGLIOR CORTO DI FANTASCIENZA) THE STATION CARETAKER di Vladislav Emelin– RUSSIA;

 GOLDEN SCREENPLAY (MIGLIOR SCENEGGIATURA) BLIND INNOCENCE by Hugo André – REGNO UNITO;

 

 GOLDEN SOUNDTRACK (MIGLIORE COLONNA SONORA) BEATS di Mathias Rehfeldt – GERMANIA;

 GOLDEN STUDENT SHORT FILM (MIGLIOR CORTO STUDENTESCO) VLADA GOES TO LONDON di Arti Savchenko – ISARAELE;

 GOLDEN THRILLER SHORT FILM (MIGLIOR CORTO THRILLER) THE END OF INNOCENCE di Adélaïde Nicvert – FRANCIA.

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS