Gli chef “stellati” protagonisti allo stand Abruzzo della Borsa internazionale del turismo

AGGIORNAMENTO - Turismo: Bit Milano, Lancia: “Grande interesse per città dell'Aquila e candidatura a Capitale italiana della cultura 2026”

di Redazione | 04 Febbraio 2024 @ 14:03 | ATTUALITA'
bit
Print Friendly and PDF

Al via la Bit 2024, la più importante manifestazione fieristica di promozione turistica, in programma alla Fiera di Milano fino a martedì 6 febbraio. L’Abruzzo, grazie alla collaborazione Regione e Camere di commercio, è presente con un suo spazio espositivo di 300 metri quadrati, all’interno del quale sono presenti tour operatori, imprese di promozione turistica e consorzi turistici del territorio regionale.

Il programma di quest’anno si muove su due importanti direttrici: cultura e enogastronomia, come consacrazione di due prodotti entrati ormai stabilmente e con successo nell’offerta turistica regionale. La tre giorni milanese, densa di appuntamenti di presentazione delle varie offerte turistiche provenienti dal territorio, può contare su un evento di assoluta novità in programma oggi e domani: l’aver messo insieme gli chef dei ristoranti stellati in rappresentanza delle quattro province. “Cooking show”, questo il titolo della manifestazione, vedrà già da questa mattina l’alternarsi di quattro chef che presenteranno al pubblico della Bit la loro personale proposta gastronomica con un occhio particolare alla valorizzazione delle ricchezze naturali del territorio di provenienza.

Lo faranno grazie a due appuntamenti fissi giornalieri: parte lo chef Marcello Spadone del ristorante “La bandiera” di Civitella Casanova con l’”Orto nel piatto”; a seguire è la volta dello chef Davide Pezzuto del ristorante “D.One” di Montepagano nella provincia di Teramo con la presentazione della proposta “Dal Gran Sasso all’Adriatico”. Domani invece “Cooking show” vedrà la presentazione della proposta dello chef Niko Romito del ristorante Reale a Castel di Sangro con “L’antipasto come condivisione”; chiusura domani pomeriggio con lo chef Arcangelo Tinari del ristorante Villa Maiella a Guardiagrele con “Biodiversità della Maiella”.

Dalla gastronomia alla cultura: la Bit di Milano rappresenta l’opportunità migliore per fare il punto sulla candidatura della città dell’Aquila a Capitale italiana della cultura 2026. La corsa è alle battute finali (il 29 marzo si sceglierà la città vincitrice) e l’appuntamento di Milano serve anche per capire se ci sono i margini per una vittoria del capoluogo regionale, ma soprattutto per pianificare la strategia migliore per promuovere il turismo culturale, da sempre un segmento importante dell’offerta turistica abruzzese

AGGIORNAMENTO

Bit2024: il maestro Enrico Melozzi racconta la “sua” Notte dei serpenti

Un successo straordinario con tanti giovani che hanno affollato lo stand Abruzzo. L’incontro con il maestro Enrico Melozzi, direttore d’orchestra, ideatore e animatore della Notte dei Serpenti, ha dato un timbro chiaro e inequivocabile alla prima giornata dell’Abruzzo alla Bit. Davanti ad una platea di ragazzi e ragazze, Melozzi ha raccontato la “sua” Notte dei Serpenti, com’è nato l’evento che ha rappresentato la sorpresa televisiva dell’anno e come la cultura popolare abruzzese abbia una propria anima capace di “imporsi” nel panorama nazionale.

Il successo ottenuto dalla prima edizione de La Notte dei Serpenti rappresenta solo il primo passo di un percorso destinato a crescere e a riservare grandi soddisfazioni non solo all’Abruzzo. E proprio nel suo incontro con i giovani, il maestro Melozzi ha posto l’accento sulla necessità che crescere e migliorare significa non fermarsi, ma esplorare invece nuove vie; di essere, insomma, curiosi. Enrico Melozzi ha poi annunciato di essere già a lavoro per la realizzazione della seconda edizione de La Notte dei Serpenti, annunciando una doppia data, per il mare e per la montagna.

Turismo: Bit Milano, Lancia: “Grande interesse per città dell’Aquila e candidatura a Capitale italiana della cultura 2026”

Anche quest’anno con entusiasmo L’Aquila partecipa alla Bit di Milano. In questa edizione abbiamo raccontato di questa volata finale per la candidatura a Capitale italiana della cultura 2026, proprio dallo stand della Regione Abruzzo che sostiene la nostra città, promotrice del dossier ‘L’Aquila città multiverso’. Un viaggio in cui al nostro fianco ci sono anche il Comune Rieti e gli Uffici speciali per la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del 2009 e del 2016”.

 Lo ha dichiarato l’assessore al Turismo, Ersilia Lancia, a margine del panel dedicato al capoluogo d’Abruzzo alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano.

“Ho riscontrato grande interesse – ha aggiunto l’assessore che ha visitato anche lo stand Enit – per la nostra città da parte di stampa specializzata e degli operatori del settore, raccogliendo entusiasmo e proposte. Possiamo lavorare tutti insieme a una strategia di sviluppo delle aree interne, col comparto turistico più che mai strategico e vivo”.

Pezzuto

Print Friendly and PDF

TAGS