Gli auguri della direttrice dell’Usr, Tozza: “Rinascita cominci dai banchi di scuola”

di Redazione | 21 Dicembre 2020 @ 16:01 | ATTUALITA'
Antonella Tozza
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La lettera della direttrice dell’Ufficio scolastico regionale, Antonella Tozza. “Carissimi, l’augurio migliore che io possa fare a ciascuno di Voi è che questo Natale sia la celebrazione della rinascita; con la memoria certamente rivolta a coloro che il virus ci ha portato via, ma con la consapevolezza che è necessario costruire per tutti le basi per una rinascita culturale, umana e sociale per il nostro Paese. Una rinascita che deve cominciare dai banchi di scuola. Abbiamo lavorato senza sosta affinché i nostri studenti potessero mantenere, anche in questo terribile momento storico, il diritto all’istruzione assicurato dalla nostra Carta Costituzionale. Ci siamo adoperati affinché i nostri ragazzi non perdessero il contatto con i loro compagni di classe, seppur a distanza, non perdessero la preziosa opportunità di costruire il proprio futuro, la propria coscienza critica. Un obiettivo al quale hanno contribuito tutti, dalla comunità educante alle famiglie, alle istituzioni. Proprio in occasione di questa pandemia è emerso chiaramente che la scuola è il motore delle nostre vite, è il porto sicuro, la stella polare dei nostri giovani.”

“Grazie a docenti, personale e famiglie”

“Ringrazio di cuore pertanto tutti coloro che hanno contribuito a farci sentire uniti sebbene distanti. Dai docenti, al personale scolastico, alle istituzioni , alle famiglie ed ai dirigenti amministrativi e tecnici con i quali collaboro ogni giorno.
Un ringraziamento particolare voglio rivolgere ai Dirigenti scolastici che ancora una volta – anche durante queste vacanze natalizie – stanno organizzando orari e scaglionamenti in ingresso e in uscita per garantire la tanto agognata didattica in presenza ed in massima sicurezza; per il nuovo anno non possiamo che auspicare un ritorno alla normalità!”

Prossimo anno, simbolo di rinascita

“Cari ragazzi e ragazze , nell’attesa , stringiamoci intorno ai nostri nuclei familiari, per assaporare il calore della casa, la pace, la tenerezza. Rigeneriamoci per affrontare con maggiore determinazione il prossimo anno, simbolo di rinascita e solidarietà per tutti noi. La scuola c’è e ci sarà sempre! Auguri a tutti Voi per un sereno Natale.”


Print Friendly and PDF

TAGS