Gli alunni della ‘Dante’ attori per un pomeriggio

In scena due spettacoli per salutare la fine dell'anno scolastico

di Redazione | 08 Giugno 2023 @ 09:06 | EVENTI
Gli alunni della 'Dante'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Gli alunni della ‘Dante’ attori per un pomeriggio. In scena due spettacoli per salutare la fine dell’anno scolastico. L’Istituto “Dante Alighieri” all’interno degli eventi di fine anno scolastico ha messo in scena nel pomeriggio di ieri, presso il Palazzetto dei Nobili a L’Aquila, due spettacoli teatrali con la regia di Rosanna Narducci e frutto di progetti didattici messi in atto dalle docenti di classe.

A calcare per primi le scene sono stati gli alunni della classe quinta della “Scuola Primaria Torrione” che con il loro spettacolo “Un regno capovolto” hanno interpretato un testo scaturito dal laboratorio linguistico “giochiamo con le parole per costruirne insieme il significato”. I bambini sono stati coinvolti in un gioco di scrittura creativa con la proposta di un elenco di parole in lingua greca antica e dall’attribuzione del significato hanno inventato una storia collettiva. Da qui l’idea di costruirci su un laboratorio teatrale e successivamente lo spettacolo odierno.

Il secondo momento ha visto protagonisti i ragazzi di alcune classi prime e seconde della scuola secondaria di primo grado “Dante Alighieri” che si sono misurati con lo spettacolo “Un giorno di ordinaria follia”, tratto dal testo “Delitti esemplari” di Max Aub che ha ispirato i laboratori di preparazione all’uscita in scena.

Ad applaudire i ragazzi un pubblico emozionato e partecipe di docenti, genitori e preside, la prof.ssa Antonella Conio che a conclusione del pomeriggio così ha dichiarato “Questo è il nostro modo di pensare, progettare e fare scuola. Una didattica contemporanea che accolga le diverse modalità di espressione artistica per tirare fuori i talenti che ogni ragazzo ha dentro. Svolgere attività di drammatizzazione a scuola potenzia le abilità comunicative e sociali perché il teatro è lo spazio della creatività ma anche della regola”. 

 


Print Friendly and PDF

TAGS