Gli “altri” effetti della pandemia in un incontro a Paganica

Le Democratiche hanno analizzato le problematiche sulla vita delle persone

di Redazione | 19 Giugno 2021, @02:06 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Si è svolto a Paganica, organizzato dalle Democratiche e dal locale Circolo Pd un incontro che ha analizzato gli effetti indiretti sulla salute complessiva delle persone e le criticità emerse nell’emergenza della pandemia. Marisa D’Andrea, pediatra di famiglia, ha parlato di  “effetti importanti psicologici legati in particolare al cambiamento delle abitudini, della mancanza di socialità, dell’abuso di dispositivi elettronici e della condizione di convivenza forzata” in situazioni familiari varie, spesso disagiate o conflittuali, e senza punti di riferimento esterni come ad esempio la scuola. Guido Iapadre, medico di famiglia, ha suddiviso l’anno trascorso in pandemia in quattro stagioni, ognuna delle quali ha presentato criticità e notevoli difficoltà, superate grazie a scelte importanti del Ministero della Salute, e dai servizi riorganizzati e potenziati da parte degli ambulatori dei medici di base. Nella zona est in particolare, l’occasione fornita dal nuovo distretto sanitario in via di completamento, dovrà essere l’occasione di “innovare il modello dei servizi per meglio far fronte alla complessità del paziente”. Maria Pia Iovenitti, geriatra, in una carrellata di dati, ha testimoniato le fragilità del sistema sanitario, in particolare sull’universo dell’anziano. La pandemia ha fornito l’occasione per studi e valutazioni multidimensionali sulle loro condizioni, dai quali sono emerse evidenti carenze, da affrontare “con criteri diversi, da quello morale, occupandosi della salute degli altri, al criterio sociale, perché l’anziano in solitudine muore, al criterio economico, poiché spesso gli anziani contribuiscono all’economia delle famiglie più giovani”.Emanuela Di Giovambattista, psichiatra e segretaria dell’Unione comunale del PD, ha illustrato i numerosi fattori, talvolta sottovalutati, che hanno impatto sulla capacità di resistenza delle persone. “Non abbiamo ancora dati poichè gli effetti sulla salute mentale arrivano dopo un certo tempo tuttavia, rifacendoci agli studi delle precedenti pandemie, sappiamo che ci aspetta un incremento sostanziale dei disturbi d’ansia, post traumatici, e dei suicidi conseguenti soprattutto alla crisi economica, altro fattore di forte impatto nella vita delle persone. Ci aspetta un’emergenza di salute mentale importante”. 

 


Print Friendly and PDF

TAGS