Gli abruzzesi Palmerini e De Palma tra i vincitori del prestigioso “Premium International Florence seven stars“

di Redazione | 02 Luglio 2024 @ 10:42 | CULTURA
DePalma_Cortese_Palmerini_Franza
Print Friendly and PDF

Ci sono due abruzzesi nell’elenco dei vincitori del prestigioso “Premium International Florence seven stars“ assegnato sabato scorso a Firenze. Sono il giornalista e scrittore aquilano Goffredo Palmerini e la pittrice pescarese Conchita De Palma: a loro, la giuria internazionale presieduta dal professor Carlo Franza, storico dell’arte moderna e contemporanea, nella cerimonia tenuta sabato scorso sulla terrazza del Plus Florence Hotel, ha assegnato rispettivamente il premio per il Giornalismo e quello per la Pittura.

Nel corso della cerimonia tenuta nel cuore della città, a pochi passi dal splendida piazza che ospita il duomo di Santa Maria del Fiore – presente l’ambasciatore Gaetano Cortese – Palmerini e De Palma hanno ricevuto dalle mani di Franza e dello stesso Cortese gli attestati rilasciati dalla giuria con le motivazioni dell’importante riconoscimento.

«Un premio significativo a un giornalista di altissima levatura – si legge nel testo dedicato a Palmerini – per il suo modo di raccontare gli incontri, gli eventi e la storia con dedizione e passione, offrendo uno sguardo internazionale fuori da schemi prestabiliti. Nella storia del giornalismo italiano Goffredo Palmerini vive una premialità unica e singolare che argomenta insieme doti umane e doti professionali. Un riconoscimento alla carriera, ed al suo stile di informazione autorevole e chiaro: un’opera di divulgazione, la sua, sempre stata massima, raccontandone sia le diverse sfaccettature del mondo che le diverse contaminazioni culturali».

Su De Palma, invece, la giuria scrive tra l’altro che «le stagioni della sua pittura sono testimoniate da prestigiosissime mostre pubbliche che hanno destato l’attenzione della critica più colta e del mercato internazionale. Per tali motivi e per i capitoli pittorici scavati, narrati e descritti con creatività e filosofia, merita fortemente questo premio internazionale per la sua alta testimonianza di valore e cultura visiva».

Il Premio, anche in questa edizione, si è confermato vetrina delle eccellenze offerte dal sistema Paese in diversi campi, come dimostrano i sedici riconoscimenti assegnati non solo in campo artistico e culturale. Oltre a Palmerini e De Palma, infatti, sono stati premiati Patrizia Quadrelli (Grand Prix Absolute); Giuseppe Locati (Cultura, assegnato alla memoria); Eugenia Serafini (Premio Dodici Stelle d’Europa per l’Arte); Nicolò Brancato (Archeologia); Aimé Maquignaz (Narrativa); Fabrizio Sant’Ambrogio (Scultura); Linda Grittini (Grafica); Anna Addamiano (Carriera); Elena Cantaluppi (Fotografia); Oana Bursucanu (Critica); Alexandra Geiger (Manager dell’Anno); Frisà Bistrot di Paride Sansò e figli (Premio Dodici Stelle dell’Internazionalità EuroChef dell’Anno); Casa Grazia Cantina Vinicola (Arte del Gusto International); Pasticceria La Preferita (Arte del Gusto Italy).


Print Friendly and PDF

TAGS