Giustizia, Totani: modalità di ripresa ignote e sulle pec è cambiato poco

di Alessio Ludovici | 22 Agosto 2020 @ 06:30 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La pandemia ed il conseguente lockdown hanno mandato in ghiacciaia gran parte del sistema giudiziario e i tentativi di snellimento delle procedure non convincono per ora. All’Aquila, racconta il presidente della Camera Penale, l’avvocato Gianluca Totani, “brancoliamo nel buio. E’ da mesi che cerchiamo un’interlocuzione per capire come riprendere i processi dal 1° settembre ma al momento questa interlocuzione non c’è stata”. Lo stato di emergenza è stato prorogato fino al 31 ottobre sicché l’accesso alle cancellerie è tutt’ora inibito all’utenza per cui sebbene il ricorso allo smart working sia in diminuzione è impossibile l’accesso ai fascicoli se non attraverso il farraginoso sistema delle prenotazioni tramite l’URP

“Volevamo almeno salvare – spiega Totani – alcuni accorgimenti utilizzati per i pochi processi che si sono svolti nei mesi passati, dalla calendarizzazione puntuale delle udienze all’accesso consentito solo a chi strettamente interessato, tutti quegli accorgimenti per operare nel rispetto delle norme di distanziamento”.

Anche i tentativi del governo di snellire qualche pratica sembrano non convincere. “Sulla pec noi abbiamo sempre spinto affinché la possibilità fosse biunivoca perché noi potevamo ricevere tutto ma non potevamo inviare nulla ai magistrati”.

Il riferimento è all’annosa vicenda del processo telematico, sul quale recentemente si sono espressi sia la Cassazione, che una sentenza che ha dato un ok di massima, sia il Governo che nel decreto Cura Italia ha previsto la creazione di un apposito sportello per la giustizia telematica. Non è cambiato molto però, la stessa Cassazione nella sentenza del 22 luglio ha posto comunque a carico del difensore l’onere di dimostrare che la comunicazione sia giunta effettivamente a conoscenza del giudice. “Oggi devo andare a fare una raccomandata per un’udienza a Roma”, chiosa, emblematicamente, Totani.


Print Friendly and PDF

TAGS