Giunta Abruzzo, i provvedimenti di oggi. Ratificato il progetto dell’Ingv sui rischi naturali

di Redazione | 13 Dicembre 2021 @ 19:51 | POLITICA
giunta sostegno alimentare Regione Abruzzo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La Giunta regionale, riunitasi, questo pomeriggio, a L’Aquila, ha deliberato, su proposta del presidente Marco Marsilio, un provvedimento necessario per modificare ed integrare il Regolamento attuativo della legge regionale 11 agosto 2011, n. 28 (recante “Norme per la riduzione del rischio sismico e modalità di vigilanza e controllo su opere e costruzioni in zone sismiche”). La modifica del Regolamento si è resa necessaria a seguito di diversi aggiornamenti normativi.

In merito alla partecipazione della Regione al progetto dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia “Innovation Hub CEM3 – Centro Multidisciplinare per la sperimentazione sui Materiali e la Mitigazione dei rischi naturali e antropici”, la Giunta ha proceduto alla ratifica della firma del Presidente per atto di Delega. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia aveva proposto la candidatura di una propria idea progettuale da realizzarsi nel territorio della regione Abruzzo, chiedendo la partecipazione della Protezione civile regionale alla partnership promotrice dell’iniziativa, il cui capofila sarà l’INGV stesso. Il progetto prevede la realizzazione di un centro di competenza che metterà in luce le strutture crostali sismogenetiche attive e capaci di generare sismi a partire da un certo grado e definire i limiti e le prerogative dei nuovi materiali da impiegare e le tecniche costruttive da mettere in atto. Dati gli esigui tempi a disposizione per procedere all’adesione del progetto, si è ritenuto opportuno procedere alla firma dell’atto di delega, al fine di permettere la presentazione della proposta entro i termini stabiliti dall’avviso.

Sempre su proposta di Marsilio, via libera all’approvazione dello schema di Protocollo di Intesa finalizzato all’accordo di collaborazione tra la Regione Abruzzo – Agenzia Regionale di Protezione Civile ed il Corpo delle Capitanerie di Porto –Guardia Costiera –Direzione Marittima di Pescara per il rafforzamento e l’ammodernamento delle attività di previsione, prevenzione, soccorso e nelle attività di formazione degli operatori di protezione civile, con particolare riferimento all’ambiente marino e costiero ed ai relativi rischi di protezione civile.

Approvato anche lo schema di Protocollo d’intesa relativo all’accordo di collaborazione tra Regione Abruzzo–Dipartimento Infrastrutture –Trasporti (DPE), Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili –Provveditorato OO.PP. Lazio -Abruzzo –Sardegna (MIMS), Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara–Dipartimento di Architettura (DdA) e Consorzio Innovazione Sviluppo Edilizia Ambiente(ISEA). La collaborazione è finalizzata all’attività di studio negli ambiti specifici di interesse regionale e ministeriale sul monitoraggio circa la variazione prezzi dei materiali da costruzione, dei noleggi, dei trasporti e della mano d’opera, con aggiornamento elenco voci elementari, nonché valutazioni per tipologie di intervento.

Approvate le linee di indirizzo per l’attuazione del Decreto Ministeriale 10 giugno 2021 su “Modalità e condizioni di riparto di funzionamento del fondo per la formazione turistica esperienziale”.

Nell’ambito della formazione della Task Force dei 1000 esperti per l’attuazione del Piano Nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), presa d’atto del decreto del capo Dipartimento Funzione Pubblica di approvazione del Piano territoriale per l’Abruzzo con l’indicazione dei componenti della commissione, l’approvazione dei criteri di selezione degli esperti e ulteriori provvedimenti.

Approvato lo schema di convenzione con la società in house- Abruzzo Sviluppo per l’affidamento del servizio di assistenza tecnica al nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici

La Giunta, su iniziativa del vice presidente, Emanuele Imprudente, ha approvato un’aggiunta allo schema di convenzione tra la Regione e l’ente Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, modificando la delibera n. 254/2020 su “Accertamento e risarcimento dei danni causati da orsi, alle colture ed al patrimonio zootecnico, nei territori comunali di competenza regionale ai sensi della Legge regionale 9 giugno 2016, n. 15 “Interventi a favore della conservazione dell’Orso bruno marsicano”. Alla luce delle numerose segnalazioni, inviate alla Regione Abruzzo e diffuse sugli organi di stampa, inerenti le incursioni dell’Orso all’interno dei territori di comuni non ricompresi nella convenzione e data la numerosità degli eventi registrati che determinano un aggravio del carico per le strutture regionali competenti, è stato deciso di affidare all’Ente Parco le azioni finalizzate ad implementare le misure di prevenzione anche nei territori interessati, ossia i comuni di Collarmele (AQ), Pescina (AQ) e San Benedetto dei Marsi (AQ).

Approvati i criteri per la tabellazione degli Istituti Faunistici a gestione regionale previsti dalla Legge regionale n .10 del 2004.

Approvato, su iniziativa dell’assessore Guido Liris, lo schema di convenzione finalizzato all’’Accordo tra Regione e gli enti strumentali e locali per l’utilizzo e la gestione di sistemi e servizi informativi regionali. La Regione Abruzzo ha, infatti, attivato un’infrastruttura di salvataggio dati da remoto in favore degli Enti Locali regionali, tenuta da ARIC, allo scopo di sia di razionalizzare l’utilizzo delle infrastrutture ICT del territorio regionale sia garantire, anche ad Enti con limitata capacità di spesa, l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia in termini di infrastrutture, connettività, elaborazione, protezione e conservazione dei dati, il tutto nel rispetto delle leggi e delle norme vigenti che regolano gli aspetti inerenti la sicurezza e la riservatezza

Su proposta dell’assessore Piero Quaresimale, in relazione al PAR FSC Abruzzo 2007/2013, Linea di azione II.1.1.a Interventi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici di proprietà degli Enti Locali abruzzesi, è stata approvata la modifica al SAD (Strumento di Attuazione Diretta). L’intervento è quello assegnato al Comune di Balsorano “Costruzione di un nuovo plesso scolastico in località Abbatello per l’accorpamento con dismissione dei preesistenti edifici della scuola media e materna. L’importo complessivo dell’intervento è di 1 milione 574mila 382 euro, di cui 1 milione 154mila 382 euro quale quota comunale e 420mila euro quale quota FSC.

In merito alla Legge 12 marzo 1999, n. 68 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, si è proceduto ad approvare il Quaderno delle procedure in materia di diritto al lavoro dei disabili nella regione Abruzzo. In sostanza, si uniforma la gestione amministrativa della materia, del lavoro dei disabili, sull’intero territorio regionale, adottando un quaderno delle procedure relative al collocamento mirato e al funzionamento dei Comitati Tecnici.

Riguardo al PAR FSC Abruzzo 2007/2013, approvato il SAD Integrativo Linea di Azione II.1.2.b. Si tratta dell’intervento assegnato al Comune di Pescara per l’adeguamento dei locali scolastici del “Liceo Scientifico Statale Leonardo Da Vinci di Pescara” per un importo di 100 mila.

Costituito, su iniziativa dell’assessore Nicoletta Verì, un tavolo di confronto permanente tra la Regione Abruzzo (assessorato alla Salute–famiglia e Pari opportunità), e gli ordini delle professioni infermieristiche(OPI), al fine di affrontare congiuntamente le tematiche di maggiore rilevanza nel settore sanitario.

Recepito il Piano Nazionale delle Attività di Controllo sui Prodotti Chimici per l’anno 2021 sulla base delle indicazioni alle ASL sui controlli da effettuarsi sul territorio regionale.

Approvato sia il programma dei corsi di aggiornamento obbligatori per i medici Pediatri di Libera Scelta per l’anno 2022, per 40 ore di corso, con oneri finanziari a carico del bilancio delle Aziende Sanitarie sia il programma dei corsi di aggiornamento obbligatori per i medici di medicina generale per l’anno 2022, sempre per 40 ore di corso, e con oneri finanziari a carico del bilancio delle Aziende Sanitarie.

Approvate, inoltre, modifiche ed integrazioni alle linee progettuali LP2 “Promozione dell’equità nell’ambito sanitario” e LP3 “Costituzione e implementazione della rete della terapia del dolore e sviluppo delle cure palliative e della terapia del dolore in area pediatrica” approvate con la precedente deliberazione n.209 del 23 aprile 2019 al fine di recepire le osservazioni formulate dal Ministero della Salute così come riportate nel verbale del tavolo di monitoraggio del 20 luglio e 5 agosto scorsi.

Disco verde, su input dell’assessore Nicola Campitelli, all’approvazione dello schema di bando per l’assegnazione dei fondi destinati agli “Interventi di rimozione e smaltimento amianto (MCA) in edifici pubblici scolastici ed ospedalieri” al fine di acquisire istanze di finanziamento da parte degli enti pubblici proprietari di tali immobili. Le risorse assegnate alla Regione Abruzzo per l’attuazione del Piano sono pari a 20 milioni 147mila 938 euro.

La Giunta ha anche preso atto della relazione tecnica di programmazione regionale delle volumetrie dei residui derivanti dalla delibera del Consiglio /regionale n 110/8 del 2 luglio 2018, datata 11 novembre 2021, ed ha individuato, per la riprogrammazione di volumi ad oggi disponibili secondo il Piano regionale di gestione dei rifiuti come riportato nella relazione tecnica,  la ripartizione delle volumetrie disponibili arrotondando per eccesso e per difetto le quantità indicate nel modo che segue:  Ecolan 473mila metri cubi, Civeta 227mila metri cubi, Cogesa 100mila metri cubi.

Infine, in merito all’operatività dell’Agenzia regionale di Protezione Civile, la Giunta ha assegnato, con decorrenza dalla data di pubblicazione della delibera sul Burat, in distacco all’agenzia, il personale a tempo indeterminato in forza presso il Dipartimento Territorio-Ambiente della Giunta regionale, specificamente nei servizi “Servizio prevenzione dei rischi di Protezione Civile”, “Servizio Emergenze protezione civile” ,“Centro funzionale” e “Servizio Programmazione attività di Protezione Civile”. Contestualmente, si è proceduto alla soppressione dei suddetti Servizi “Servizio Prevenzione dei Rischi di Protezione Civile”, “Servizio Emergenze Protezione Civile e Centro Funzionale” e “Servizio Programmazione Attività di Protezione Civile“ presso il Dipartimento Territorio – Ambiente della Giunta Regionale, rimandando a successivo provvedimento la riorganizzazione interna del Dipartimento stesso.


Print Friendly and PDF

TAGS