Giulio Petrilli, “che pena, la cocomerata solidale organizzata dal garante dei detenuti”

di Redazione | 15 Agosto 2020 @ 16:37 | ATTUALITA'
Giulio Petrilli
Print Friendly and PDF

“Con tutti i problemi che ci sono nelle carceri dal sovraffollamento, al covid e alla vivibilita’ interna? Il garante Cifadi, eletto da centro destra e movimento cinque stelle, pensa a questo”, dice Giulio Petrilli.

Per loro la ex deputata radicale Rita Bernardini non andava bene come garante con la scusa di una vecchia condanna in quanto si era battuta per la legalizzazione delle droghe leggere.
Conosce le carceri come pochi.
La Marcozzi e gli altri dei cinque stelle si dimettano per aver eletto un garante dei detenuti che prima voleva fare esperimenti sui gradi di violenza dei detenuti e ora con tutti i problemi delle carceri organizza una cocomerata.
Se hanno un po’ di dignita’ si devono dimettere da consiglieri regionali e riconoscere che non si puo’ eleggere un garante che percepisce quasi tremila euro al mese per organizzare cocomerate.


Print Friendly and PDF

TAGS