Giubileo 2025, patto tra L’Aquila e Roma. Attesi nella capitale 40milioni di fedeli

di Alessio Ludovici | 17 Febbraio 2024 @ 05:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “E’ la seconda riunione che facciamo sul tema del Giubileo del 2025. Oggi abbiamo avuto in audizione Dario Nanni, consigliere di Roma Capitale e presidente della commissione speciale per il Giubileo del 2025. L’assemblea capitolina ha in questi giorni approvato una mozione per rafforzare il legame tra L’Aquila e Roma in vista dell’appuntamento del prossimo anno. Noi da parte nostra cercheremo, nel pieno rispetto della valenza religiosa unica dell’appuntamento, di rafforzare quel legame anche sotto il profilo della valorizzazione del nostro territorio coinvolgendo tutti gli operatori del settore”. Così Livio Vittorini, consigliere comunale e presidente della Commissione Programmazione e Bilancio, sulla riunione della prima commissione che si è svolta ieri a Palazzo Margherita.

L’obiettivo è lavorare a una serie di eventi da svolgere sia a Roma che nel nostro territorio ma anche quello di rafforzare il sistema di trasporti e collegamenti per un appuntamento, quello del Giubileo del 2025, in cui è stimato l’arrivo a Roma di circa 40milioni di pellegrini.

“La nostra città ha avuto il grandissimo dono della visita di Papa Francesco nel 2022, la concessione dell’indulgenza plenaria per tutto il 2023 e quindi il suo prolungamento fino all’apertura del Giubileo del 2025. Su questo percorso, su cui già l’assessore Ersilia Lancia sta lavorando, va costruito un progetto di valorizzazione del peculiare legame storico, e non solo, tra le due città”.

L’Aquila è, è stato ricordato, è la prima città che si muovendo per stringere un patto di lavoro con l’amministrazione romana in vista del 2025. Un’opportunità più unica che rara che nel 2022 ha trovato in Celestino V e Papa Francesco il filo per riannodare più compiutamente il rapporto con la capitale.

Con la mozione approvata a Roma si invitano il sindaco di Roma e la giunta a “intraprendere tutte le azioni utili presso la Cabina di Coordinamento per il Giubileo 2025,  affinché tra i successivi interventi strutturali ricompresi nell’ambito dell’accoglienza e della partecipazione, siano previsti interventi, eventi ed iniziative presso la città dell’Aquila in vista del Grande Giubileo Universale della Chiesa Cattolica del 2025, in previsione dei milioni di pellegrini che arriveranno nel nostro paese  e in occasione ed in virtù del legame storico e spirituale che lega le due città dell’Aquila e di Roma”.

Soddisfazione, per il rapporto che si sta costruendo con Roma, è stata espressa anche dalle forze di opposizioni del consiglio comunale aquilano. “Un obiettivo che coltiviamo da tempo” commentano i gruppi del centrosinistra in una nota. “Oggi si è fatto un bel passo avanti. Già a gennaio 2023 portammo un ordine del giorno a prima firma Stefania Pezzopane in consiglio comunale, poi avviammo una serie di audizioni, ed a marzo 2023 votammo un ordine del giorno Pezzopane – Vittorini all’unanimità”.

Soddisfazione anche nelle fila del centrodestra cittadino. “Una grande opportunità per L’Aquila e per tutto l’Abruzzo la mozione approvata per l’asse tra Roma e il capoluogo regionale con l’organizzazione di iniziative ed eventi in occasione del Giubileo 2025. Un ulteriore riconoscimento per il rito della Perdonanza Celestiniana, che vogliamo contribuire a far crescere attraverso lo stanziamento di maggiori risorse dalla Regione per un evento religioso e culturale sempre più attrattivo”. Così Tiziana Del Beato, candidata con FdI alle elezioni regionali in programma a marzo in Abruzzo, consigliere al Comune dell’Aquila e componente della Commissione Bilancio e Programmazione. 


Print Friendly and PDF

TAGS