Giovanna Luisi, presentazione “Uscita d’emergenza”

di Redazione | 29 Novembre 2022 @ 16:24 | ATTUALITA'
Luisi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Body shaming, il rapporto con i social, la solitudine e la rabbia: sono alcuni dei temi racchiusi all’interno dello spettacolo di teatro-canzone “Uscita d’emergenza” della giovane artista abruzzese Giovanna Luisi

L’evento, in scena il prossimo 4 dicembre alle ore 21 al Ridotto del Teatro comunale dell’Aquila, è stato presentato questa mattina al Palazzetto dei Nobili del capoluogo abruzzese. 

“Questo spettacolo non ha la pretesa di essere intellettuale, semplicemente vorrei che ci fermassimo tutti insieme a osservare ciò che succede nel quotidiano: le nostre paure, le preoccupazioni, il dolore, ma anche fenomeni sempre più diffusi e amplificati dai social, come il body shaming – ha spiegato Giovanna Luisi nel corso della conferenza stampa – ‘Uscita d’emergenza’ nasce dunque da alcune riflessioni sulla mia generazione: una donna di 40 anni che si confronta con il mondo di oggi e si rende conto che un cambio importante c’è stato, ma forse non eravamo poi così preparati”.

Lo spettacolo, presentato dall’associazione culturale “La Chiave di Volta”, è patrocinato dalla Regione Abruzzo, dal Consiglio regionale, dalla Provincia dell’Aquila e dal Comune dell’Aquila, con il sostegno della Fondazione Carispaq. 

“Uscita d’emergenza” è un progetto in cui teatro e musica si incontrano e nel quale raffinatezza e linguaggio popolare convivono in armonia in un cammino nelle emozioni: è come prendere per mano lo spettatore e accompagnarlo in un percorso che analizza la crisi generazionale, a tratti esistenziale, che la pandemia ha portato duramente alla luce, tra interrogativi, confusione, relazioni interpersonali compromesse e fede vacillante.

“Un atto di coraggio non soltanto nei confronti del settore artistico ormai allo stremo, ma nei

confronti dei valori che abbiamo perduto nella corsa verso la modernità”, ha aggiunto Luisi. L’incontro, moderato dalla giornalista Roberta Maiolini, accompagnata dal presentatore e attore Paolo Del Vecchio, si è aperto con la proiezione del video musicale di “Uscita d’emergenza”, prodotto da Fernando Stati (Mpl).

Patrizia Orlandi, presidente dell’associazione “La Chiave di Volta”, ha poi ricordato l’importanza di mettere in luce le eccellenze artistiche del territorio. Un discorso condiviso anche dalla dott.ssa Alessandra Lucantonio, del Servizio beni e attività culturali della Regione Abruzzo, e Leonardo Scimia, consigliere del Comune dell’Aquila. “Ritengo sia fondamentale per un’amministrazione investire sulla cultura e su iniziative come questa – ha spiegato Scimia – Siamo sempre molto attenti a progetti che arrivano dal territorio e che mettono in luce i nostri artisti. Credo che la forza della città passi anche da queste iniziative, L’Aquila sta rinascendo dalla cultura e da eventi come ‘Uscita d’emergenza’”.

Seguendo il filone di grandi artisti italiani, quali Giorgio Gaber ed Enzo Jannacci, lo spettacolo vuole ridare splendore a una forma d’arte che non è recital, non è musical ma che è vero e proprio teatro-canzone, riveduto e rinnovato, che sia anche forma di intrattenimento garbato ed elegante, meditativo e divertente. 


Print Friendly and PDF

TAGS