Giovani Democratici: Regione investa in sanità anziché comunicazione

di Redazione | 17 Aprile 2020, @05:04 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Siamo in piena emergenza sanitaria e sembra proprio che la priorità per la Regione sia quella di affidare sempre più fondi alla comunicazione, sebbene ci siano persone, soprattutto fra i sanitari, che attendono ancora di essere sottoposte a tampone. Oltretutto i soldi verranno elargiti dalle Asl che, di certo, in questo periodo vivono uno stress economico importante”.

Così in una nota i Giovani democratici dell’Aquila.

“La Regione Abruzzo a fine marzo, quasi dopo un mese dall’inizio dell’emergenza – ricordano i Gd – affidò la campagna di comunicazione per contrastare la diffusione del Covid19 per la modica cifra di 39.000 euro. Il governatore Marsilio non ebbe nemmeno l’appoggio da parte dell’intera maggioranza e tutta l’opposizione tentò invano di contrastare una scelta tanto scellerata. Tuttavia, come se non fossero bastati quasi 40.000 euro spesi in comunicazione; la Regione Abruzzo ha comunicato che sono stati messi in programma altri 100.000 euro da destinare al medesimo scopo e questa volta la somma sarà egualmente ripartita per ogni Asl (25.000 euro + Iva ciascuna)”.

“La Regione Abruzzo, piuttosto che sprecare fondi preziosi per la comunicazione, pensi a reinvestire tali fondi per l’acquisto di nuovi tamponi e a potenziare le attività di laboratorio per processare quelli fatti al fine di arrivare a coprire una più vasta globalità di persone somministrate al test”.

“Solo in questo modo si potranno scongiurare casi asintomatici o lievi che possono, come ormai noto, arrecare danni incommensurabili”, concludono i Giovani democratici.


Print Friendly and PDF

TAGS