Gianni Chiodi positivo al Covid: “Niente tracciamento, sull’Usca c’è tanto da fare”

di Redazione | 02 Dicembre 2020 @ 13:13 | CRONACA
Print Friendly and PDF

TERAMO – “Non vi sono reali problemi di saturazione negli ospedali. O problemi sono altrove. Sull’Usca c’è tanto da fare: il tracciamento per esempio non c’è stato, quando sono stato positivo non  sono stato monitorato”, così  l’ex presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, lamenta al Messaggero la situazione sanitaria vissuta dopo aver contratto il  Covid-19  in un’azienda dell’Aquila. 

 Chiodi, ancora positivo al virus, è stato dimesso dopo 14 giorni di ricovero presso l’ospedale Mazzini di Teramo.


Print Friendly and PDF

TAGS