Gdf Pescara, salvata barca in balia della corrente in Adriatico

di Redazione | 18 Agosto 2022 @ 08:45 | CRONACA
Print Friendly and PDF

PESCARA –  Sei diportisti sono stati tratti in salvo ieri pomeriggio da una unità navale della Guardia di Finanza nelle acque antistanti il fiume Pescara. Ricevuto l’allarme, l’unità del Reparto Operativo Aeronavale di Pescara interrompeva immediatamente l’attività di vigilanza sul litorale costiero, deviando la rotta alla ricerca di un’imbarcazione a motore con a bordo 6 persone che, a causa di un problema tecnico ai motori, si trovava in balia della corrente. Le avverse condizioni meteo marine spingevano in pochi minuti l’imbarcazione contro la scogliera ed il moto ondoso faceva urtare pericolosamente il mezzo rischiando più volte il capovolgimento. Solo il pronto intervento delle Fiamme Gialle evitava il peggio, gli occupanti, ormai in preda al panico e pronti a lasciare l’imbarcazione tuffandosi in mare, venivano tratti in salvo.

Grazie al tempestivo intervento dei finanzieri, le sei persone a bordo, non riportavano lesioni o ferite e venivano immediatamente portate in sicurezza sulla banchina del porto di Pescara.

L’unità della Guardia di Finanza ha potuto agire con rapidità grazie alla perizia marinaresca dei finanzieri imbarcati che, avvicinandosi anch’essi alla scogliera, hanno dapprima posto in sicurezza gli occupanti del natante e successivamente hanno effettuato le operazioni di traino della barca in avaria.

La Guardia di Finanza è sempre in prima linea, vicino a chi ha bisogno, per fornire il proprio aiuto nelle operazioni di soccorso e nelle situazioni critiche nelle quali è chiamata ad intervenire.


Print Friendly and PDF

TAGS