Gas, torna Iva ordinaria al 22%. Dal 10 gennaio finisce anche il mercato tutelato, cosa cambia

Il 10 gennaio finisce il mercato tutelato del Gas

di Alessio Ludovici | 08 Gennaio 2024 @ 06:00 | ATTUALITA'
mercato tutelato del gas
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Pochi giorni dal termine del mercato tutelato del gas. I prezzi dell’energia elettrica e del gas registrano con una discesa significativa (-10,8% per l’elettricità e -6,7% per il gas rispetto ai periodi precedenti) ma la reintroduzione dell’Iva ordinaria rischia di vanificare tutto.

L’entusiasmo per la riduzione dei prezzi, infatti, potrebbe essere ampiamente smorzato dall’applicazione dell’Iva ordinaria sul gas a partire da gennaio. Con l’Iva al 22%, si stima un incremento di circa il 12,65% nelle bollette del gas per chi ha un impianto di riscaldamento autonomo.

Sebbene a dicembre la bolletta del gas sia stata più leggera per i sei milioni di utenti ancora nel mercato tutelato, grazie al calo del costo all’ingrosso del metano, si prevede quindi che i benefici derivanti dalla diminuzione dei prezzi saranno mitigati dall’incremento delle imposte nei prossimi mesi.

Il 10 gennaio finisce il mercato tutelato del Gas, cosa bisogna fare

Da questo gennaio si passa al mercato libero del gas mentre per l’energia elettrica bisogna aspettare luglio. Eccezioni sono previste per gli utenti fragili. Per capire se si è ancora nel mercato tutelato, basta dare un’occhiata alla propria bolletta, dove in alto a destra, insieme al nome del fornitore e al numero di fornitura, è indicata la dicitura “servizio di tutela per il gas” e “servizio di maggior tutela per la luce”. Per tutti gli altri il passaggio al mercato libero è obbligatorio. Se non si fa nulla, la normativa ha previsto delle soluzioni di default, cosiddette Placet. Si continuerà in pratica ad essere serviti dallo stesso fornitore, ma a condizioni economiche diverse.


Print Friendly and PDF

TAGS