Funivia Gran Sasso, il Comune impugna la prescrizione Ansfisa

di Redazione | 17 Febbraio 2024 @ 14:04 | POLITICA
Funivia del gran sasso
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Comune dell’Aquila ricorrerà in tribunale contro la prescrizione emessa dall’Agenzia nazionale per sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali (Ansfisa) relativa alla sostituzione delle quattro funi portanti della funivia del Gran Sasso.

L’indicazione era inserita tra le prescrizioni contenute nel provvedimento di nulla osta tecnico con cui l’Agenzia ha dato il via libera, l’11 gennaio scorso, alla riapertura al pubblico della funivia.  

Il 23 gennaio l’amministrazione aveva inviato un’istanza all’Agenzia finalizzata all’annullamento e al ritiro, in autotutela, della specifica disposizione. 

“La suddetta prescrizione determina, senza alcuna motivazione e, anzi, in contrasto con le verifiche ed i controlli svolti e con le ulteriori prescrizioni dettate per l’esercizio della Funivia dalla medesima Agenzia, un gravissimo ed ingiustificato onere per l’Amministrazione Comunale, che viene chiamata a sostituire le quattro funi portanti della funivia in anticipo di quasi cinque anni rispetto ai cicli manutentivi imposti dalla normativa tecnica” si legge nella delibera approvata dall’esecutivo comunale in cui, oltre all’annullamento del provvedimento verrà posta l’azione legale anche per richiedere “il risarcimento dei danni provocati dall’azione dell’Ansfisa e dei suoi funzionari”.


Print Friendly and PDF

TAGS