Frati Minori di S. Bonaventura: eletto il nuovo Ministro della Provincia di Abruzzo-Lazio, fr. Massimo Fusarelli

di don Daniele Pinton | 08 Luglio 2020 @ 14:46 | CREDERE OGGI
Print Friendly and PDF

Il 29 giugno 2020, presso la Fraterna Domus di Sacrofano, ha avuto inizio il secondo Capitolo elettivo dei Frati Minori della Provincia di “S. Bonaventura”. E’ questa la nuova provincia dei frati minori, nata dall’unione delle due ex-provincie d’Abruzzo e del Lazio, avvenuta nel 2017.

I quarantacinque Padri capitolari, chiamati a designare il nuovo Ministro Provinciale, il Definitorio e a progettare la vita delle fraternità, del territorio di Abruzzo-Lazio, per il prossimo sessennio, hanno celebrato il Capitolo Provinciale in un tempo segnato della pandemia causata dal Covid-19.

A conclusione del Capitolo Provinciale, il 2 giugno 2020, è stato eletto nuovo Ministro provinciale fr. Massimo Fusarelli, che è nato a Roma il 30 marzo 1963. Padre Fusarelli, ha vestito il saio francescano il 28 luglio 1982 e il 30 luglio 1983 ha emesso i voti temporanei, professando i voti solenni l’8 gennaio 1989. Il 30 settembre 1989 ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale. Dopo il Corso Istituzionale Teologico presso l’Antonianum di Roma ha conseguito la Licenza in Scienze patristiche presso l’Augustinianum in Roma.

È stato Definitore provinciale, Animatore della pastorale vocazionale e poi della Formazione permanente; più volte Guardiano; Segretario generale di Formazione e Studi dal 2003 al 2009; Visitatore generale per la Provincia di Napoli e poi per il processo di unificazione delle Province del Nord Italia, è l’attuale Guardiano e Parroco a S. Francesco a Ripa e responsabile del progetto di accoglienza dei poveri.

Il Capitolo ha anche eletto fr. Luciano De Giusti, alla carica di Vicario della Provincia mentre gli altri definitori eletti sono fr. Paolo Maiello, fr. Marco Federici e fr. Fabio Catenacci.

All’Aquila, la presenza preziosa dei frati minori detti di S. Bernardino, ha visto negli ultimi anni, con l’unificazione delle due provincie francescane un rinnovo delle fraternità con l’inserimento di giovani frati che svolgono il loro servizio sia nella basilica di S. Bernardino come anche al Carcere dell’Aquila ‘Le Costarelle” di cui il cappellano è fr. Fabio Catenacci, ma anche nella pastorale giovanile e vocazionale dell’Arcidiocesi aquilana, nella Parrocchia di S. Sisto alle porte della Città e nel Convento di S. Giuliano di cui il Padre guardiano è proprio fr. Marco Federici.


Print Friendly and PDF

TAGS