Forza Italia tra continuità e rinnovamento

Tajani al congresso: “Erano tutti convinti che saremmo scomparsi, è accaduto il contrario”

di Michela Santoro | 24 Febbraio 2024 @ 05:00 | VERSO LE ELEZIONI
Forza Italia
Print Friendly and PDF

ROMA – Prosegue anche nella giornata odierna, il congresso nazionale di Forza Italia a Roma, il primo del partito dopo la scomparsa del suo fondatore, Silvio Berlusconi.

Oltre 1.300 i delegati provenienti da tutta Italia; per l’Abruzzo, Stefano Morelli, Eliseo Iannini, Augusto De Panfilio, Annalisa Di Stefano, Quirino D’Orazio e Alessandro Persia.

Il congresso ha confermato la leadership di Antonio Tajani ed eletto quattro vice-segretari: Roberto Occhiuto, Deborah Bergamini, Stefano Benigni e Alberto Cirio.

Tajani ha sottolineato l’importanza di posizionarsi come una forza moderata ed europeista all’interno dello spettro politico italiano, cercando di occupare lo spazio politico tra Giorgia Meloni ed Elly Schlein.

Il congresso è stato anche l’occasione per ribadire il ruolo di Forza Italia come punto di riferimento per l’elettorato di centrodestra e come forza più europeista in Italia.

L’obiettivo dichiarato è quello di superare il 10% alle prossime elezioni europee, con una sfida implicita di superare anche il risultato della Lega.

La premier Giorgia Meloni, in un videomessaggio, ha sottolineato l’importanza del congresso, specialmente in assenza di Berlusconi, riconoscendo il ruolo del partito nella storia politica recente dell’Italia. Al congresso, anche i videomessaggi del presidente del Partito Popolare Europeo, Manfred Weber e della presidente della commissione europea, Ursula von der Leyen.


Print Friendly and PDF

TAGS