Fondi per la Ricostruzione 2009, Pezzopane: “Ringrazio il premier Conte”

Michele Fina: "Rinascita di aree che oltre ai finanziamenti, hanno bisogno di idee e progetti"

di Redazione | 23 Ottobre 2020 @ 12:29 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Conte oggi ha dato una notizia molto attesa e importante: nella legge di bilancio sono previsti 2 miliardi e 750 milioni di euro per la ricostruzione del terremoto 2009 che si vanno a sommare al miliardo avanzato dello stanziamento da parte del governo Renzi che copriva il periodo 2015-2020”. Lo dichiara la deputata abruzzese del Pd, Stefania Pezzopane, a margine della riunione in videoconferenza a cui ha partecipato con il presidente del Consiglio Conte, le Regioni, i sindaci e altre istituzioni, conferenza che si doveva svolgere a Barisciano in provincia de L’Aquila ma che per motivi di sicurezza legati al contenimento del Covid si si sta tenendo in videoconferenza.  “Una notizia importantissima – aggiunge la deputata dem – che non avevo dubbi sarebbe arrivata nei tempi giusti. Ci ho lavorato moltissimo e ringrazio il Presidente Conte perché in questo difficile ultimo anno , sono state fatte cose eccezionali e molti passi importanti. Dal Decreto sisma in poi abbiamo acquisito moltissime cose straordinarie. Questa notizia, insieme alle stabilizzazioni, le tasse sospese che non verranno restituite , le semplificazioni ed altre iniziative dimostrano una qualità di lavoro ed una attenzione eccezionale ai nostri territori colpiti dalle calamità naturali”. “Sono sempre stata fiduciosa – conclude Pezzopane – e ho sempre rassicurato tutti che la soluzione sarebbe arrivata nei tempi giusti. È così è stato!”

***

“L’importante stanziamento annunciato dal presidente del Consiglio per la ricostruzione del cratere 2009 conferma che la questione della ripartenza dei territori colpiti dal sisma di undici anni fa è sempre stata considerata prioritaria dal governo, e dal Partito Democratico che lo sostiene e ne fa parte. Tutte le polemiche erano e sono pretestuose”. lo dichiara il segretario del Pd Abruzzo Michele Fina, che aggiunge: “Non è in discussione il se, ma il come. C’è da capire, e in questo il Pd regionale farà la sua parte, come il Recovery Plan possa costituire un beneficio di innovazione per la rinascita di aree che oltre ai finanziamenti per la ricostruzione fisica, hanno bisogno di idee e progetti per il rilancio economico e sociale”. 


Print Friendly and PDF

TAGS