Fondazione Pescarabruzzo approva il bilancio di esercizio 2022 con 4,4 milioni di avanzo

di Redazione | 30 Aprile 2023 @ 12:33 | ATTUALITA'
Pescarabruzzo
Print Friendly and PDF

PESCARA  – Il Comitato di Indirizzo della Fondazione Pescarabruzzo, nella sua ultima seduta del 28 aprile ha approvato il bilancio consuntivo 2022. Pur avendo operato in un contesto operativo particolarmente difficile e complesso a causa dello scenario macroeconomico altamente critico, caratterizzato da mercati finanziari molto volatili, dalla guerra tra Russia e Ucraina e dagli epiloghi della pandemia da Covid-19 ancora in atto, l’obiettivo prioritario perseguito dalla Fondazione è stato quello di salvaguardare il valore del patrimonio e di non compromettere la sua missione istituzionale programmata. In quest’ottica, la gestione operativa dell’Ente, particolarmente oculata, ha permesso di chiudere l’esercizio con un avanzo di bilancio di 4,4 milioni di euro, con un incremento rispetto all’anno precedente del 10% e superiore alle attese. Del favorevole risultato, circa 3,4 milioni saranno destinati alle attività erogative per l’annualità corrente. In forma aggregata, i proventi della gestione del portafoglio finanziario sono pari ad € 9,5 milioni, con un rendimento lordo pari al 3,7%. L’aggregato che somma il Patrimonio Netto e i Fondi per l’attività d’Istituto ha superato la soglia di 268 milioni di euro, di cui circa 59 sono le risorse che sostengono a lungo termine i settori di attività statutaria della cultura, della ricerca, dell’istruzione, del benessere sociale e dello sviluppo economico locale. Nel corso del 2022 sono state deliberate erogazioni a favore dei progetti di riferimento per complessivi 4 milioni. Tale importo ricomprende elargizioni a supporto di molteplici iniziative, proprie dell’Istituto e di soggetti terzi. Meritano menzione, ad esempio: il CLAP (Comic · Lab · Art · Pescara) Museum, spazio espositivo e laboratoriale dedicato al fumetto, inaugurato alla presenza del Sottosegretario di Stato per la Cultura, Vittorio Sgarbi, e dell’artista Tanino Liberatore; la conclusione del “Polo culturale polivalente e di Alta Formazione” di Via Michelangelo a Pescara; per le aree interne, il sostegno al progetto “Terra autentica” che promuove la valorizzazione “integrata” culturale e turistica dei comuni dell’entroterra pescarese; per i borghi storici, il progetto pluriennale della Fondazione Musei Civici di Loreto Aprutino, che gestisce una delle più rilevanti collezioni di ceramiche barocche, nonché l’installazione di una delle “fanciulle” di Franco Summa a Gessopalena. Inoltre, sono stati confermati gli impegni per progetti nazionali in favore della “Fondazione con il Sud” (35 mila euro), del “Fondo per la Repubblica Digitale” (72 mila euro) e del “Fondo per il Contrasto della Povertà Educativa Minorile” (404 mila euro). In particolare, con riferimento a quest’ultimo progetto, dal 2016 al 2022 la Fondazione Pescarabruzzo ha erogato complessivamente oltre 3,1 milioni, consentendo di procurare finanziamenti a favore dell’Abruzzo per oltre 7,3 milioni, di cui 1,5 erogati ad enti nella sola provincia di Pescara, per la realizzazione complessiva di 10 importanti progetti. Infine, sono stati erogati 107 mila euro in favore del Fondo Unico Nazionale del Volontariato che finanzia i Centri abruzzesi di Servizio per il Volontariato e circa 50 mila euro per l’attività di sostegno a favore dell’“emergenza Ucraina”.


Print Friendly and PDF

TAGS