Firmata a Trieste la dichiarazione congiunta dei Ministri della Ricerca del G20

Ruolo chiave della professoressa Paola Inverardi

di Redazione | 09 Agosto 2021 @ 14:37 | AMBIENTE
Il ministro Messa e la professoressa Inverardi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Venerdì 6 agosto 2021 è stata firmata a Trieste la dichiarazione congiunta dei ministri della Ricerca del G20. I Ministri si sono incontrati per la prima volta nella storia del G20 sotto la presidenza del Ministro dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa, ed hanno concluso i lavori adottando una “Dichiarazione congiunta sulla valorizzazione della ricerca, dell’istruzione superiore e della digitalizzazione per una ripresa forte, sostenibile, resiliente e inclusiva”.

La dichiarazione è il risultato di un confronto durato mesi e coordinato dalla professoressa Paola Inverardi nel ruolo di Sherpa per il MUR, docente dell’Università degli Studi dell’Aquila, Univaq, e già Rettrice dello stesso Ateneo.

“È una dichiarazione importante- afferma la professoressa Paola Inverardi- come sottolineato anche dalla Commissaria Gabriel, che riconosce la centralità della formazione digitale per affrontare in modo attivo e consapevole le sfide etiche, sociali ed economiche che la crescente digitalizzazione ci presenta. È il primo passo per una collaborazione che si pone come obiettivo la creazione di uno spazio comune per la ricerca e l’alta formazione e dove le scienze e tecnologie digitali svolgono il ruolo chiave.


Print Friendly and PDF

TAGS