FIRA Abruzzo: progetti, misure e numeri del 2022

di Redazione | 30 Dicembre 2022 @ 14:37 | ATTUALITA'
Giacomo D'Ignazio
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Riceviamo e pubblichiamo dalla Fira Abruzzo: A fine dell’anno ormai prossima, il Consiglio di Amministrazione della Finanziaria Regionale, costituito dal presidente Giacomo D’Ignazio e dai consiglieri Consuelo Di Martino e Antonio Paraninfi, fa un bilancio sul 2022. Un anno di misure importanti, che hanno permesso alle imprese e ai professionisti abruzzesi grandi sostegni nell’accesso al credito; l’anno della fusione con Abruzzo Sviluppo, tanto attesa dal mondo imprenditoriale regionale; un anno di stimolanti progetti, che hanno consentito a FIRA di ritagliarsi un ruolo nuovo nel panorama economico abruzzese.

“Questo 2022 è stato per FIRA un anno di progetti interessanti – ha commentato D’Ignazio –, un anno in cui abbiamo lavorato per rendere questa Società più propositiva verso la Regione Abruzzo, con cui il rapporto è di grande sinergia. Quest’anno finalmente FIRA ha intrapreso un percorso di crescita, un passaggio fondamentale per compiere il grande passo della fusione con Abruzzo Sviluppo, da cui il 16 dicembre scorso è nata per incorporazione una nuova FIRA, una società più forte e importante, un unico punto di riferimento per lo sviluppo economico dell’Abruzzo. Siamo diventati, con i fatti, protagonisti dell’innovazione per accompagnare le imprese abruzzesi verso la digitalizzazione, ideando progetti come FIRA Fintech e organizzando momenti di confronto su questo tema con ospiti di caratura nazionale come Michele Vietti, presidente delle Finanziarie Regionali, e interlocutori internazionali come Alibaba.com”. 

Le misure e i numeri del 2022.

  • Restart Fare Impresa, le richieste pervenute sono state 202 per 8 milioni di euro prenotati e in parte già impegnati tra garanzie e sovvenzioni a fondo perduto concessi. La misura prevede un totale di circa 10.000.000,00 di euro stanziati per il sostegno all’accesso al credito delle Micro Piccole Imprese e dei professionisti ricadenti nel territorio del cratere sismico 2009. Si basa su uno strumento combinato: Fondo di garanzia, affidato ai Confidi selezionati con apposito Avviso, e contributo a fondo perduto. Sul sito istituzionale www.fira.it è pubblicato l’elenco delle pratiche ammesse ad istruttoria di merito al 15 novembre, elenco costantemente in aggiornamento. Ancora oggi, data l’ingente dotazione finanziaria prevista dall’avviso, sono disponibili risorse che le imprese possono richiedere senza scadenza temporale, dato che l’avviso è a sportello e fino a esaurimento fondi. 
  • Abruzzo FRI Startnati ulteriori 27 progetti imprenditoriali per un plafond aggiuntivo di circa 3,1 milioni di euro (sul 2021). Lo scorrimento della graduatoria iniziale da parte di FIRA è stato possibile con l’incremento della dotazione finanziaria da parte dell’Assessorato Regionale allo Sviluppo economico. La misura favorisce la nascita di nuove imprese con incentivi diretti, attraverso un’agevolazione combinata di un prestito a tasso zero ed un contributo a fondo perduto, per l’attuazione di progetti di investimento in Abruzzo. 
  • Una Tantumcon un addendum alla convenzione del 2021, per ulteriori risorse pari a € 5.304.429 sono state istruite 4.004 istanze, inoltrate da lavoratori autonomi e liberi professionisti, che non si era potuto finanziare. Attraverso questo Avviso sono state sostenute le ditte individuali, i lavoratori autonomi e i liberi professionisti con un fondo perduto a compensazione della perdita di reddito subita a causa della pandemia da Covid 19.
  • Sostegno alle imprese per il Turismo (L.R. 77/2000), finanziati 10 progetti d’investimento per un totale di circa 616.751,22 euro erogati relativamente a strutture ricettive alberghiere ed extraalberghiere, all’aria aperta, stabilimenti balneari, parchi di divertimento permanenti.
  • Fondo di garanzia PMI (L.R. 10/2017)le imprese abruzzesi beneficiarie sono state 448 per oltre 23 milioni di euro di finanziamenti erogati, quasi 16 milioni di euro di garanzie concesse e una quota fondo rischi utilizzato di oltre 3,6 milioni di euro. FIRA ha assegnato a Confidi selezionati garanzie a favore delle Micro Piccole e Medie Imprese e dei liberi professionisti con sede legale e/o operativa in Abruzzo per investimenti a breve e medio termine e per l’attuazione di piani di impresa finalizzati allo “Sviluppo aziendale” e/o al “Capitale circolante”. Le risorse ancora disponibili per le imprese sono di oltre 3 milioni di euro e le garanzie potranno essere concesse dai Confidi fino ad esaurimento e comunque fino al 31.12.2025.
  • Voucher per la Formazione Universitaria ed Alta Formazione, 3936 istanze totali presentate su sportello, 3513 le valide e dunque istruite, che saranno poi si suddivise in ammesse e non ammesse in graduatoria provvisoria e poi definitiva, che sarà resa nota dalla Regione Abruzzo a invio prossimo anno.
  • L.R. 9/2001, firmato l’accordo tra Regione Abruzzo e FIRA per la rimodulazione dei 10 milioni di euro a disposizione del Fondo, che porterà a più misure. Il primo Avviso Piccolo Prestito (già predisposto dalla Finanziaria Regionale) prevede un plafond di 5 milioni di euro, che permetterà alle micro e piccole imprese finanziamenti diretti a tasso 0. La misura consentirà il riconoscimento tra le spese finanziabili anche dell’attivo circolante, necessario per sostenere i costi derivanti dalle fatture di luce e gas, le cui tariffe sono un ostacolo per la gestione delle imprese.
  • A fine anno la Regione Abruzzo ha affidato a FIRA il servizio di gestione-attuazione dell’Aiuto “Caro Carburanti 2022/2023” in favore delle imprese del comparto ittico regionaleL’importo della misura è di 374.000,00 euro e sarà attuata nel primo trimestre 2023.

I progetti messi in campo negli anni passati e portati avanti nel 2022.

Fondo Startup Starthope, a partire dal 2014 FIRA (prima Finanziaria a fare venture capital con fondi pubblici) ha investito in molte startup, oggi è nella fase di dismissione delle partecipazioni con il recupero degli investimenti effettuati. In questi ultimi anni l’Azienda ha concluso l’exit di diverse società, un’operazione che ha permesso di recuperare quasi 3 milioni di euro e dunque di rientrare del valore degli investimenti iniziali.

Coworking FiRA Station, lo spazio realizzato nel 2014 nell’ambito di Start-Up Start-Hope all’interno della Stazione Centrale di Pescara, è gestito da FIRA e destinato, oltre alle startup nate attraverso lo stesso Avviso Pubblico, anche a tutte le altre iniziative imprenditoriali abruzzesi. Oggi hanno sede qui circa 12 imprese per un totale di quasi 30 persone che quotidianamente animano il cowoking

Fira Orienta, progetto ideato lo scorso anno, che ha come fine informare e aiutare le imprese abruzzesi a orientarsi tra i bandi in essere a livello regionale e nazionale, si articola su più attività: apertura di uno sportello informativo fisico presso la sede di Pescara e uno all’Aquila presso il Consiglio Regionale, dove incontrare le imprese; la predisposizione di schede di sintesi di tutte le opportunità pubblicate sul sito e sui canali social istituzionali di FIRA. A seguito della convenzione che era stata stipulata con Abruzzo Sviluppo SpA, sempre presso la sede dell’Aquila, è stato attivato anche uno sportello informativo di 3 giorni a settimana dedicato alle Misure previste dal Programma di finanziamento Nextappenino.


Print Friendly and PDF

TAGS